Dexter: New Blood, la recensione del quarto episodio: …tale figlio?

La nostra recensione del quarto episodio di Dexter: New Blood, il 1 dicembre su Sky Atlantic e NOW, in cui le storyline aperte negli scorsi episodi iniziano a unirsi, riflettendo sul tema del doppio e sul personaggio di Harrison: è un eroe o un mostro?

RECENSIONE di 01/12/2021

Siamo tutti delle vittime in qualche modo. Abbiamo tutti due personalità. Siamo un po' eroi e un po' mostri. Dipende da quale personalità ha la meglio.

Dexter New Blood 1X04 Michael C Hall
Dexter: New Blood, una scena del quarto episodio

Il tema del doppio è potente nella serie di Marcos Siega, come spiegheremo in questa recensione quarto episodio di Dexter: New Blood. Le tematiche e il fil rouge delle puntate precedenti tornano a congiungersi sotto una nuova luce, e iniziamo ad unire i puntini delle storyline dei nuovi personaggi. Una cosa è certa: questa storia è sempre più crime, come nella migliore tradizione della serie originale.

Preda e cacciatore

Dexter New Blood 1X04 Michael C Hall Jennifer Carpenter 4
Dexter: New Blood, una scena del quarto episodio

Il trattamento di rispetto dei cittadini e dei nativi nei confronti del cervo bianco trovato morto nel bosco negli scorsi episodi lo ha quasi elevato a creatura tra il sacro e il mitologico, ed era colui che faceva riprovare il piacere della caccia a Jim/Dexter (Michael C. Hall) senza che uccidesse davvero qualcuno. Questo almeno finché non è arrivato Matt Caldwell ad uccidere il povero animale per davvero e a mettere i bastoni fra le ruote al nostro protagonista. Jim/Dexter è diventato così il cacciatore e Matt la preda, certo una preda "facile" in un questo caso, presto eliminata. Allo stesso modo, con l'inizio delle indagini da parte di Angela e il prosieguo delle stesse da parte di Kurt Caldwell (Clancy Brown), è Dexter ad essere diventato anche preda, che può essere beccata da un momento all'altro se verrà allo scoperto che ha risvegliato il proprio passeggero oscuro per poi farlo riaddormentare, versando nuovamente del sangue dopo un decennio.

I 10 migliori serial killer delle serie tv

Dexter New Blood 1X04 Recensione
Dexter: New Blood, una scena del quarto episodio

Arriviamo così a questo quarto episodio di Dexter: New Blood, in cui la summa di quanto seminato dagli autori in precedenza comincia a unire i puntini del puzzle. Il misterioso albergatore a cui piaceva giocare a preda e cacciatore con le proprie vittime, viene finalmente rivelato (almeno così sembra) e questo ci dà ulteriori elementi per comprendere le colpe dei padri di cui parlavamo nella scorsa puntata. Ethan, il timido ragazzo della scuola bullizzato dagli "amici" di Audrey, sempre all'insegna della jock culture (ossia insabbiamo qualsiasi malefatta degli atleti perché fanno andare avanti le scuole e le università) ci è stato presentato come una vittima nello scorso episodio ma alla fine della puntata era anche un possibile predatore, pronto a farla pagare a tutti quelli che lo hanno maltrattato nel corso degli anni. Per riallacciarsi a un'attualità imperante e dare un senso alla parte adolescenziale di questo revival, lo show coglie il coltello al balzo per proporre la tematica delle sparatorie scolastiche, in cui Ethan è il cacciatore e gli studenti la preda, e anche Harrison (Jack Alcott) rimane coinvolto nel fattaccio.

Dexter: New Blood, la recensione del terzo episodio: tale padre...

Vittima e carnefice

Dexter New Blood 1X04 Jennifer Carpenter
Dexter: New Blood, una scena del quarto episodio

A questo punto arriva l'altro "doppio" dell'episodio, che coinvolge appunto le figure di Ethan e Harrison, con Jim/Dexter (che ora il figlio chiama "papà") che non sa a quale versione della storia credere e il suo passato forense torna prepotente a fargli esaminare la "scena del crimine". I dialoghi di Dexter con la coscienza di Debra (Jennifer Carpenter) sono tra i migliori visti finora in questo revival, perché ci (di)mostrano tutto il dilemma interiore che il nostro serial killer dei serial killer tenta di mascherare a tutti i costi con la propria sociopatia. Con alcune trovate davvero geniali, come Debra vestita da detective mentre cerca con il fratello "ritrovato" di ricostruire le dinamiche dell'incidente a scuola. C'è grande chimica e sentimento tra i due interpreti Michael C. Hall e Jennifer Carpenter, sembra quasi che il loro legame non se ne sia mai andato. E a proposito di serial killer, un primo accenno a un ritorno già annunciato e molto atteso è stato lanciato in questo quarto episodio, riportando in auge la storia del battesimo di Harrison nel sangue, proprio come accadde al piccolo Dexter, chiudendo un cerchio aperto alla fine della quarta stagione della serie originale e nei primi episodi di questo sequel sotto mentite spoglie. Il sangue è il destino inevitabile di Harrison così come lo è stato del padre e sta iniziando a mostrare la sua vera natura, oppure c'è speranza di una vita "normale" per i due? Chi è davvero la vittima e chi il carnefice? Chi l'eroe e chi il mostro?

Conclusioni

Chiudiamo questa recensione del quarto episodio di Dexter: New Blood così come si chiude il cerchio aperto negli scorsi episodi di alcune tematiche e storyline, riportando il concetto del Doppio, dell’eroe troppo spesso confuso con il mostro di turno, del bisogno di eroismo della società americana, soprattutto in una piccola comunità sperduta tra le montagne come quella di Iron Lake, attraverso la tematica delle sparatorie scolastiche, che da maggior dignità alla parte più teen di questo nuovo racconto. I concetti si mescolano, nuove rivelazioni vengono fatte, sempre in punta di piedi, sempre con un’attenzione quasi spasmodica alle luci naturali della location con cui si colorano alcune sequenze. Il (Buon) sangue non mente.

Movieplayer.it

4.5/5

Voto medio

4.6/5

Perché ci piace

  • La tensione mantenuta durante l’episodio, in parte strizzata d’occhio alla serie originale, pur facendo una pausa dalla storyline del protagonista e concentrandosi sul binomio Ethan/Harrison.
  • La tematica delle sparatorie scolastiche e del porto d’armi affrontata nella puntata.
  • I dialoghi e i confronti fra Debra e Dexter sono tra i migliori visti finora.

Cosa non va

  • Alcune storyline secondarie, come quella del misterioso albergatore e quella delle ragazze scomparse, forse sono un po’ troppo centellinate.