Billy Porter è la Fata Madrina in Cenerentola: “Il mondo ha sempre bisogno di nuovi sognatori”

Intervista a Billy Porter, Fata Madrina, anzi, Favolosa Madrina nel nuovo film su Cenerentola con protagonista Camila Cabello. Su Amazon Prime Video.

INTERVISTA di 06/09/2021
Cenerentola 2
Cenerentola: Camila Cabello durante una scena del film

La favola di Cenerentola, come quella di Pinocchio, al cinema non passa mai di moda: dal 3 settembre è disponibile su Amazon Prime Video la versione diretta da Kay Cannon, già sceneggiatrice di Pitch Perfect 2 e 3, che ha trasformato la fiaba in un musical in cui i protagonisti cantano alcuni dei più grandi successi della storia della musica, come Somebody to love dei Queen.

Cenerentola 3
Cenerentola: Billy Porter in una scena del film

A interpretare Cenerentola è Camila Cabello, cantante cubana al suo esordio cinematografico. Non è il personaggio che ricordavamo: più che a sposarsi, la futura principessa qui pensa a diventare una stilista. Idina Menzel (voce originale di Elsa in Frozen) è la matrigna, mentre a interpretare il principe azzurro è Nicholas Galitzine. A rubare la scena però, anche se appare per pochi minuti, è Billy Porter: l'iconico interprete di Pray Tell nella serie tv Pose qui è la Fata Madrina.

Anzi, la Favolosa Madrina: luccicante e leggero come una farfalla, è lui a dare scarpette di cristallo e vestito a Cenerentola per permetterle di andare al ballo. Abbiamo incontrato l'attore via Zoom: tra vestiti con strascico e i consigli su come essere sempre favolosi, Billy Porter ci ha anche svelato come fare un'entrata in scena indimenticabile.

Intervista a Billy Porter

Cenerentola (2021), la recensione: i sogni son desideri pop

Cenerentola: Billy Porter è la Favolosa Madrina

Cenerentola
Locandina di Cenerentola

Sei la Favolosa Madrina: quanto è importante essere favolosi nella vita anche quando tutto va male? Pensi sia un atto ribelle essere sempre favolosi?

Cosa significa davvero essere favolosi? Per me significa amare se stessi sempre, dentro e fuori. Per me è amarsi, prendersi cura di sé, cercare di mantenere un equilibrio, mantenere dei confini. Sono tutte queste cose insieme che rendono una persona favolosa. Quindi sì: cerchiamo di essere favolosi tutto il tempo!

Quindi sei d'accordo con Cenerentola. Lei dice: scelgo me stessa.

Sì, è importante. È importante sapere di cosa hai bisogno come individuo e prestarci attenzione. Così puoi essere presente e disponibile per gli altri quando è necessario.

Cenerentola e l'entrata in scena perfetta

Cenerentola 2
Cenerentola: Tallulah Greive, Minnie Driver, Pierce Brosnan e Nicholas Galitzine in una scena del film

Hai una favolosa entrata in scena. Non è la prima volta, lo fai sempre. Mi puoi dire il segreto di un'entrata in scena favolosa? Come si fa?

È vero, lo faccio. Però molto spesso me le preparano! Tutto quello che devo fare è portare a termine il compito. Si fa prendendoti il tuo spazio quando entri in una stanza. Bisogna avere il coraggio di prendersi il proprio spazio. Avere l'audacia di prendere il tuo spazio. Punto. Tutti abbiamo il diritto di prenderci il nostro spazio: in ogni stanza, in ogni luogo che vogliamo.

Cenerentola: sogni, scarpe e vestiti

La matrigna di Ella dice che il mondo non ha bisogno di un'altra sognatrice. Quanto si sbaglia?

Il mondo ha sempre bisogno di un'altra sognatrice, tesoro. Sempre. E sono qui per riempire la casella!

Quando Ella dice che le scarpette sono molto scomode il tuo personaggio dice che le scarpe da donna sono così e basta. Sei d'accordo?

Sì. Le scarpe da donna sono come sono, anche la magia ha dei limiti.

Le 15 migliori Principesse Disney

Cenerentola 1
Cenerentola: una scena del film

Quindi niente Cenerentola con le sneakers? Non siamo pronti per questo.

No, niente Cenerentola con le sneakers. Magari a volte, quando ha bisogno di far riposare i piedi.

Se tu fossi Cenerentola, penso che tu sia pronto, come vorresti che fosse il tuo vestito?

Sicuramente vorrei che fosse luccicante. E vorrei avere uno strascico, perché è il mio marchio di fabbrica. Poi non so: dovrei lavorare con lo stilista.