Avengers: Infinity War

2018, Azione

Avengers: Infinity War, il secondo trailer è ancora più ricco d’azione, pathos e presagi apocalittici

Cosa possiamo aspettarci dal kolossal dei fratelli Russo, in uscita il 25 aprile? Ecco il nostro commento al trailer ufficiale, che riunisce (quasi) tutti gli eroi Marvel.

Avengers: Infinity War - Thanos in un'immagine del primo trailer

Manca poco più di un mese all'uscita in sala di Avengers: Infinity War, il film che rappresenta il culmine dei primi dieci anni del Marvel Cinematic Universe e propone la battaglia epocale tra i vari eroi della Casa delle Idee (gli Avengers e i Guardiani della Galassia) e Thanos, il Titano che vuole seminare morte e distruzione servendosi delle Gemme dell'Infinito, gli oggetti cosmici che hanno fatto capolino nei vari lungometraggi a partire dal 2011. Già il teaser, uscito qualche mese fa, prometteva parecchio dolore per i nostri personaggi preferiti (ed è risaputo che alcuni dei veterani del franchise si congederanno a breve), e il nuovo trailer ufficiale non è da meno, fornendoci nuovi indizi sulla portata colossale dello scontro, ambientato in almeno tre-quattro luoghi (due location cosmiche, New York e il Wakanda). Ecco le nostre impressioni dopo aver visto questo nuovo filmato, in attesa che il film dei fratelli Russo arrivi al cinema.

Leggi anche: Avengers: Infinity War, ecco il nuovo trailer del film Marvel!

Un sogno durato una vita

Il trailer inizia con un'inquadratura, inizialmente sottosopra, della Grande Mela, presumibilmente in occasione dell'arrivo dell'antagonista. Qui parte la voce narrante, appartenente questa volta a Gamora (Zoe Saldana), figlia adottiva del villain. "Per tutto il tempo che l'ho conosciuto, lui aveva un solo obiettivo: decimare mezzo universo. Se si impossessa di tutte le Gemme dell'Infinito, può farlo semplicemente schioccando le dita." Una descrizione a dir poco inquietante (forse compendiata, da quello che si vede altrove nel trailer, da veri e propri flashback sull'infanzia dell'ex-assassina), che si rifà direttamente ai fumetti dove il dittatore alieno ricorre al gesto di cui sopra. Ad ascoltare il tutto c'è Tony Stark (Robert Downey Jr.), che reagisce nell'unico modo possibile: "Ripetimi il suo nome." E lei: "Thanos." Da notare che, come nel teaser, l'accompagnamento musicale è una versione più malinconica del tema degli Avengers composto da Alan Silvestri.

Leggi anche: Avengers: Infinity War, il nostro commento al primo trailer: Thanos, guerra globale e l'inizio della fine

Avengers: Infinity War - una scena del fumetto citata nel trailer

Alla ricerca delle Gemme

Avengers: Infinity War - Un'immagine dal trailer

"Abbiamo un vantaggio", dice Stark che, a quanto pare, ha modificato l'armatura di Iron Man per battaglie non propriamente terrestri. "Lui sta venendo da noi. Abbiamo ciò che vuole, e ci serviremo di questo." Mentre lui spiega il proprio piano, ci viene ricordato visivamente che due delle Gemme sono in mano ai nostri eroi: quella del Tempo è l'amuleto di Doctor Strange (Benedict Cumberbatch), quella della Mente è nella fronte della Visione (Paul Bettany). Presumibilmente questo ha luogo durante l'incontro con i Guardiani, poiché Star-Lord (Chris Pratt, l'ultimo attore menzionato sul poster ufficiale, il che suggerisce una presenza ridotta) commenta: "Parliamo di questo tuo piano. Lo trovo buono, però fa schifo. Quindi lascia la pianificazione a me, così verrà fuori una cosa veramente valida." Stark reagisce con un "wow" incredulo, e qui ricordiamo le affermazioni di Kevin Feige e James Gunn sulla scelta di Pratt per il ruolo di Peter Quill, quasi cinque anni fa: serviva un attore in grado di tenere testa a Downey...

Leggi anche: Gli attori del Marvel Cinematic Universe: le 10 scelte di casting più azzeccate

Avengers: Infinity War - Un'immagine dal trailer

Wakanda forever!

Avengers: Infinity War - Un'immagine dal trailer

Come abbiamo già potuto notare nel teaser, una parte non indifferente dell'azione si svolgerà in Wakanda, la patria di T'Challa (Chadwick Boseman) e centro nevralgico dell'ultimo film Marvel uscito finora, Black Panther. I fan, che hanno decretato il successo colossale della pellicola (oltre un miliardo di dollari nel mondo intero), saranno sicuramente felici di ritrovare luoghi e personaggi che hanno apprezzato, tra cui Shuri (Letitia Wright). È qui che, in teoria, saranno riuniti tutti i personaggi (ammesso che arrivino tutti vivi a quella parte del film), mentre le altre battaglie vedranno protagonisti gruppi più ristretti.

Leggi anche: Black Panther: perché è il film Marvel più importante del 2018

"La fine si avvicina"

Avengers: Infinity War - Un'immagine dal trailer

Thanos (Josh Brolin) non va molto per il sottile, dicendo a chiare lettere: "Quando avrò finito, metà del genere umano esisterà ancora." Si è parlato a lungo della posta in gioco al centro del film, e degli effetti che questa potrebbe avere sui vari eroi. Non tutti usciranno incolumi da questa esperienza: nel teaser c'era Visione in serie difficoltà, mentre in questo trailer sono Thor (Chris Hemsworth) e Doctor Strange ad essere fortemente malmenati o torturati. Senza dimenticare Stark, la cui possibile dipartita è argomento di discussione tra i fan da diverso tempo e qui viene direttamente evocata come opzione non tanto campata per aria: "Spero che si ricordino di te." E poi c'è Steve Rogers (Chris Evans), che al pugno superforte del folle alieno oppone una resistenza che sorprende il suo avversario. E su quell'immagine carica di tensione si chiude la parte principale del trailer, lasciando però alcuni secondi per quello che è l'equivalente promozionale del post-credits...

Leggi anche: 10 cose che (forse) non sapete sul Marvel Cinematic Universe

Avengers: Infinity War - Un'immagine dal trailer

Ogni tanto si ride

Avengers: Infinity War - Un'immagine dal trailer

Trattandosi di un film Marvel, è inevitabile che ci sia un minimo spazio anche per l'ironia, e qui l'onore spetta a Peter Parker (Tom Holland) che si presenta con il suo vero nome a Stephen Strange e reagisce inevitabilmente in modo poco serio al cognome del dottore: "Ah, usiamo i nomi finti? Allora io sono Spider-Man." La battuta perfetta prima di scagliarsi nuovamente nel bel mezzo dell'azione, e la conclusione perfetta per il secondo e ultimo trailer del film, che ha ancora diverse carte da giocare in sala: non abbiamo visto, per esempio, personaggi come Hawkeye, Nebula e Ant-Man, né tantomeno l'attesa scena, mostrata al D23 l'estate scorsa e presente in forma fotografica nel recente servizio di Entertainment Weekly, dove Thanos distrugge una luna e usa i frammenti contro gli Avengers. Appuntamento, quindi, al 25 aprile.

Avengers: Infinity War, il secondo trailer è...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Avengers: Infinity War, ecco il nuovo trailer del film Marvel!
Avengers: Infinity War, il nostro commento al primo trailer: Thanos, guerra globale e l’inizio della fine