Avengers: Endgame in 4K e Blu-ray: tutto quello che dovete sapere sull'edizione a tre dischi

Avengers: Endgame in 4K e Blu-ray: l'attesa edizione Disney a tre dischi del film Marvel, offre un video eccellente, un audio estremamente coinvolgente ed extra buoni, ma non travolgenti.

RECENSIONE di 04/09/2019
Avengers Endgame 24
Avengers: Endgame, l'armatura di Thanos

Sembra perfino superfluo dirlo, ma l'attesa per l'approdo in homevideo di un film come Avengers: Endgame, che ha segnato l'epilogo non solo di una storia epica, ma anche di una saga che ha fatto la storia del cinema per successo, incassi, valore, coinvolgimento planetario e cast super stellare, era enorme. E vista l'irrefrenabile voglia di rivedere il film comodamente a casa, ecco che vi proponiamo subito, in contemporanea con l'uscita, la recensione di Avengers: Endgame in 4K e Blu-ray, ovvero della prestigiosa edizione a tre dischi.

Il film di Anthony e Joe Russo termina dallo straziante finale di Infinity War per proseguire con il piano dei supereroi sopravvissuti, per cancellare i tragici eventi provocati da Thanos e far tornare in vita mezza umanità e tanti loro amici. La Disney ha fatto uscire varie edizioni del quarto capitolo dell'epica saga dedicata ai Vendicatori (nonché ventiduesimo film del Marvel Cinematic Universe): andiamo ad analizzare nei dettagli quella a tre dischi con la versione 4K UHD, la versione Blu-ray e il disco dedicato agli extra.

Avengers: Endgame, 5 cose che potreste non aver notato

Avengers Endgame Hulk
Avengers Endgame - Mark Ruffalo è Hulk in una divertente sequenza

Il video 4K: croma esplosivo e super dettaglio. Se non è il top è perché...

Endgame 4K

Partiamo dal primo disco, quello con il film in 4K UHD, per dire che si tratta di un video straordinario, ma non al supertop. E un motivo c'è: il girato digitale di Avengers: Endgame è stato finalizzato in 2K. Pertanto non siamo di fronte a un 4K nativo, bensì a un processo di upscaling che non può fare miracoli, pur regalando sicuramente un piccolo passo in più rispetto alla visione in blu-ray. Soprattutto nelle scene ben illuminate, infatti, c'è un dettaglio tagliente e affilato (il nuovo Hulk è davvero uno spasso a riguardo), e anche la profondità di campo ne beneficia, ma negli interni o nelle sequenze più scure, il passo avanti è più limitato e la sensazione di morbidezza prevale.

Avengers Endgame White Suits
Avengers: Endgame, gli Avengers in azione con le nuove divise

Questa sorta di "freno a mano" si avverte però nelle scene live, perché quando entrano in scena gli effetti digitali, il salto di qualità non è solamente nella maggior nitidezza, ma soprattutto sul piano cromatico, che diventa a dir poco esplosivo grazie all'apporto dell'HDR. Quest'ultimo infatti offre maggior brillantezza e intensità ai colori, oltre a uno spettro di sfumature più ampio, pur privilegiando le tonalità scure e rispettando la fotografia del film. Insomma le scene visivamente mozzafiato non mancano di certo e in ogni caso, siamo di fronte a un quadro compatto e molto godibile, che risente solo in minima parte (un paio di occasioni) a livello di compressione per la lunghezza del film.

Avengers: Endgame - Le opinioni della redazione sul film Marvel

Il video Blu-ray: morbido nel live, tagliente negli effetti CGI

Avengers Endgame Tony Stark Steve Rogers  8M651Sv
Avengers: Endgame, l'incontro tra Robert Downey Jr. e Chris Evans

Se il video 4K non rappresenta un super balzo stellare rispetto al blu-ray, è perchè il blu-ray in realtà è già a livelli eccellenti. Il video riesce a riprodurre in modo efficace il mix tra live e massiccia integrazione CGI, che è sempre un aspetto piuttosto delicato, e la fluidità delle immagini non viene mai meno. Il dettaglio rimane elevato nelle varie caratteristiche dei personaggi, la loro pelle, gli abiti, i costumi, gli effetti digitali, ma la sensazione di morbidezza in alcuni interni qui è ancora più accentuata. Il croma, sobrio nelle scene citate, per il resto è comunque vivacissimo con colori accesi, ma naturalmente non può avere la brillantezza e quella ricchezza di sfumature permesse solo dall'HDR nella versione descritta in precedenza. La rumorosità è minima, non si registrano banding o aliasing, e la compressione rimane sotto controllo.

Avengers Endgame 10 Ym6Iqqb
Avengers: Endgame, Rocket in una scena

L'audio italiano: dinamica e potenza dei bassi, che belle sorprese

Avengers Endgame 19
Avengers: Endgame, Robert Downey Jr. alla deriva nello spazio

Per quanto riguarda l'audio, la traccia italiana si ferma a un Dolby Digital Plus 7.1 che risulta comunque ottimo per sostenere tutta la parte più roboante del film. Il senso di immersione "leggera" si può respirare subito nella prima scena, tra vento e foglie fruscianti che avvolgono lo spettatore, ma ovviamente i muscoli si tirano fuori più volte durante il film. A colpire è soprattutto una dinamica molto elevata, ma anche la fascia bassa molto robusta regala botte decise allo stomaco, come si può apprezzare nei viaggi nel regno quantico, i salti nel tempo e poi nelle numerose scene di azione.

Queste ultime coinvolgono tutti i diffusori con efficaci panning e una direzionalità perfetta degli effetti, regalando un suggestivo effetto avvolgente grazie a un asse posteriore incisivo: lo sfrecciare delle astronavi, le esplosioni, gli spari o i detriti che finiscono dappertutto, sono solamente un aspetto di un campo sonoro a 360 gradi. Ma nonostante la frenesia delle sequenze, lo spostamento degli effetti risulta sempre fluido e naturale. A questo si accompagna una colonna sonora calda, che comunque non penalizza i dialoghi, sempre chiari e ben definiti, oltre che perfettamente posizionati, anche se meno corposi dell'originale.

Avengers: Endgame, analisi del finale: il Marvel Cinematic Universe è morto, lunga vita al MCU!

L'audio originale: solo nella versione 4K c'è il Dolby Atmos

Avengers Endgame 3
Avengers: Endgame, un primissimo piano di Scarlett Johansson

Sul fronte dell'audio originale, va detto che la traccia inglese nel blu-ray è un DTS-HD Master Audio 7.1, mentre l'edizione 4K UHD beneficia del Dolby Atmos decisamente più performante. Il DTS HD, infatti, a parte i dialoghi più corposi e profondi, non presenta sostanziali differenze con la traccia italiana sul piano degli effetti. La traccia Dolby Atmos, oltre alla conferma del salto di qualità nei dialoghi, offre ancora un pizzico in più sul piano della spazialità generale, dell'ampiezza in dinamica e della potenza in fascia bassa. Ma sia, chiaro, non c'è nessun abisso nel divario di qualità, come invece accade in altre occasioni.

Gli extra: commento, scene tagliate e quasi un'ora di featurette

Avengers Endgame Fat Thor
Avengers: Endgame, Chris Hemsworth è un Thor molto transandato

La saga degli Avengers, come quasi tutti i film Marvel, ci ha abituato a extra buoni, ma stranamente mai straripanti, interessanti ma dalla quantità limitata. Qui c'è un passettino in avanti, siamo circa all'ora di durata con un apposito disco dedicato (vista la lunghezza del film), ma sempre inferiore a quello che sognano i fans. Innanzitutto sul disco del film in blu-ray troviamo una intro di 2' e mezzo di Anthony e Joe Russo, che parlano anche del gran finale emotivo della saga, e poi il commento audio lungo tutto il film degli stessi registi e degli sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely. Nel disco tutto dedicato agli extra si parte con In memoria di Stan Lee (7'), un omaggio all'icona leggendaria che ha fatto un cameo in tutti i film della Marvel, per proseguire con Impostare il tono: il provino a Robert Downey Jr (5' e mezzo), che focalizza il lavoro dell'attore in tutto il Marvel Cinematic Universe.

Avengers Endgame 1
Avengers: Endgame, un'immagine dal primo teaser trailer

Eccoci poi al contributo più lungo, ovvero Un uomo fuori dal tempo: la creazione di Captain America (oltre 12'), dedicato ovviamente a Steve Rogers, al suo personaggio, alle sue apparizioni in tutto il franchise e all'interpretazione di Chris Evans. Vedova nera: a qualunque costo (7' e mezzo), propone un background del personaggio interpretato da Scarlett Johansson e della sua storia attraverso i film, mentre I fratelli Russo: il viaggio verso Endgame (5') è naturalmente dedicato al lavoro dei registi e il loro contributo nel franchise. Le donne del MCU (5') vede protagoniste le interpreti femminili che compaiono nell'universo Marvel, mentre Fratello Thor (4') è ovviamente dedicato al personaggio di Chris Hemsworth. Si chiude con sei scene eliminate (totale 5') e con le Papere, 2 minuti di errori sul set.

Conclusioni

La Disney ha sfornato ancora una volta un prodotto di alto livello tecnico per un film Marvel. Come detto nella nostra recensione di Avengers: Endgame in 4k e blu-ray, i fans potranno ammirare un video con i fiocchi, sempre a livelli eccellenti. L’audio, da parte sua, è di quelli che trasportano e coinvolgono, e la traccia italiana tiene bene botta a quelle originali. Gli extra sono buoni ma, come da tradizione, dalla durata non travolgente.

Movieplayer.it

4.5/5

Perché ci piace

  • Un video straordinario che, sia in 4K che nel blu-ray, ha la capacità di riprodurre con efficacia il mix fra scene live e quelle infarcite di effetti digitali.
  • L’audio è molto coinvolgente, anche la traccia italiana è notevole per dinamica e resa dei bassi.
  • L’audio originale regala il surplus dell’Atmos e dialoghi ancora più corposi e convincenti.
  • Gli extra sono interessanti e offrono argomenti di spessore.

Cosa non va

  • Il fatto che il film all’origine sia finalizzato in 2K, non permette al 4k di rendere al top come un prodotto nativo.
  • Come da tradizione Marvel, c’è la sensazione che il reparto extra sia sempre troppo scarno rispetto alle potenzialità.