X Factor 2020: le lacrime di Emma per la storia del cameriere siciliano Roccuzzo (VIDEO)

Forti emozioni per Emma nella terza puntata di X Factor 2020: la storia e la performance di Giuseppe Roccuzzo hanno commosso la giudice fino alle lacrime.

NOTIZIA di 02/10/2020

Le lacrime di Emma erano un commento sufficiente alla performance di Roccuzzo nella terza puntata di X Factor 2020, poi sono arrivati anche tutti e quattro i sì della giuria a regalare momenti di gioia pura a questo giovane ragazzo siciliano la cui storia non è passata inosservata, ieri sera.

Ha deciso di giocare la sua chance di entrare nel talent SKY sulle note di Promettimi di Elisa, scelta che, per sua ammissione, ha creato subito in Emma Marrone grosse aspettative. Se però alla fine sia stata più la performance, a emozionare la cantante salentina, o la particolare storia di questo cameriere siciliano, è francamente difficile da stablire.
O forse, come ha detto lei perfettamente, è stato il capire che sul palco qualcuno stava arricchendo quel testo di Elisa con il proprio vissuto, già carico di rinunce e sofferenza.

Giuseppe Roccuzzo è un giovane siciliano trasferitosi al confine tra Italia e Svizzera perchè, come lui ha detto, aveva bisogno di un lavoro stabile per aiutare economicamente la famiglia. Ha ottenuto un incarico come cameriere ma non ha mai smesso di sognare che un giorno, con la musica, avrebbe fatto strada e allora il suo lavoro sarebbe diventato quello. Come nome d'arte ha scelto di tenere il suo cognome, Roccuzzo, per mantenere un legame con la famiglia d'origine ma anche per ricordare sempre al nonno, che non ha mai creduto nelle sue capacità di cantante, che lui, Giuseppe, è disposto a tutto pur di non abbandonare una strada che sente già segnata.

La sua prova sulle note di Promettimi di Elisa arriva dopo un racconto che aveva già toccato il cuore di Emma e degli altri giudici, e non è meno emozionante: tra gli applausi e gli sguardi commossi anche degli altri ragazzi in attesa nel backstage, con Emma in lacrime che si avvicina per salutarlo, non possono che arrivare per lui i 4 sì.