Willow: Jon M. Chu rinuncia alla regia della serie prodotta per Disney+

Jon M. Chu ha ufficialmente rinunciato alla regia di Willow, la serie sequel che verrà prodotta per Disney+, come rivelato in un tweet.

NOTIZIA di 11/01/2021

La serie sequel di Willow dovrà fare i conti con l'assenza nel team di Jon M. Chu: il regista ha abbandonato il progetto.
L'annuncio è stato compiuto con un tweet condiviso online in cui il filmmaker annuncia la sua decisione e i motivi alla base del suo addio.

Jon M. Chu ha scritto online: "Mi si spezza il cuore nell'annunciarvi che sfortunatamente devo rinunciare a dirigere Willow. A causa delle tempistiche spostate per i continui lockdown nel Regno Unito e con un nuovo figlio in arrivo questa estate (sorpresa!), non è semplicemente fattibile, per me e la mia famiglia, andare a lavorare".
Il filmmaker ha però voluto ribadire: "Come sapete, Willow è uno dei miei film preferiti fin da quando sono bambino, quindi sono devastato perché non potrà lavorare con alcuni dei miei eroi, vecchi e nuovi, come Kathy, Ron, Jon, Wendy, Michelle e l'incredibile cast e troupe che abbiamo assemblato". Chu ha quindi concluso: "Come un ragazzino che ha visto Willow per la prima volta negli anni '80, non vedo l'ora di vedere questo magico nuovo mondo svilupparsi come un fan davvero pieno di entusiasmo. E hanno un'avventura incredibile in serbo per voi! Non vedo l'ora che possiate viverla presto".

Le riprese dovrebbero svolgersi prossimamente in Galles. Tra gli interpreti ci saranno Ellie Bamber, Erin Kellyman e Cailee Spaeny.

Il cast del film originale aveva Val Kilmer nei panni del coraggioso guerriero Madmartigan, mentre il protagonista, Willow appunto, era impersonato da Warwick Davis il quale si ritrova a dover proteggere una bambina, Elora Danan, dai poteri oscuri della crudele regina Bavmorda. Ad aiutarli c'era anche la figlia della sovrana Sorsha a cui presta il volto l'attrice Joanne Whalley.