Will Smith: "Volevo interpretare i ruoli che avreste offerto a Tom Cruise"

Will Smith riflette sulla sua carriera spiegando perché finora ha sempre evitato ruoli da schiavo puntando a interpretare supereroi e ruoli mainstream che tutti affiderebbero a Tom Cruise.

NOTIZIA di 28/09/2021

Will Smith è stato molto prudente nella sua carriera, scegliendo i ruoli con accuratezza. Soprattutto quando è diventato famoso. L'attore ha confessato di aver provato a scrollarsi di dosso gli stereotipi razziali puntando a ruoli che sarebbero stati offerti a una star come Tom Cruise.

Cannes 2017: Will Smith sul red carpet inaugurale
Cannes 2017: Will Smith sul red carpet inaugurale

Will Smith, oggi 53enne, ha fatto il bilancio della sua carriera in un'intervista a GQ spiegando di aver puntato a ottenere ruoli mainstream in film come Independence Day, Hitch e Aladdin in modo da poter "raffigurare l'eccellenza nera accanto alle mie controparti bianche":

'Volevo interpretare i ruoli che avreste affidato a Tom Cruise. Volevo essere un supereroe".

Questo è il motivo che ha spinto Will Smith a evitare ruoli e opere sulla schiavitù per gran parte della sua carriera:

"Nella prima parte della mia carriera... non volevo mostrare i neri in quella luce... La prima volta che ci ho pensato è stato per Django Unchained. Ma non volevo fare un film sulla schiavitù incentrato sulla vendetta".

Independence Day, lo studio non voleva Will Smith come star: "Un attore nero avrebbe rovinato gli incassi"

Adesso, con l'uscita imminente della sua ultima fatica, Emancipation, Smith si è sentito finalmente pronto ad affrontare il tema che per lui aveva rappresentato a lungo un tabù. Al centro della storia, diretta da Antoine Fuqua, troviamo Peter, uno schiavo fuggito da una piantagione della Louisiana dopo aver rischiato di essere ucciso a colpi di frusta da uno dei suoi sorveglianti. Mentre viaggia verso nord per unirsi all'esercito dell'Unione, Peter dovrà fare affidamento sul suo ingegno, sulla sua fede incrollabile e sul suo profondo amore per la sua famiglia per sfuggire ai suoi inseguitori, ai loro feroci segugi e alle infide paludi della Louisiana.

Emancipation, interpretato anche da Ben Foster e Mustafa Shakir, approderà prossimamente su Apple TV+. La piattaforma ha prodotto e finanziato il dramma storico costato 120 milioni di dollari.