Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Warner Bros e HBO Max: la dura risposta dei cinema AMC dopo l'annuncio di ieri

Il CEO dei cinema AMC ha comunicato una dura risposta alla notizia secondo cui Warner Bros ed HBO Max distribuiranno i loro blockbuster, da Dune a The Suicide Squad, allo stesso tempo in sala e on demand

NOTIZIA di 04/12/2020

Tempi duri per AMC, Warner Bros ed HBO Max, che si trovano ad affrontare la pessima situazione legata ai rapporti tra sale cinematografiche e release on demand. Oggi è arrivata la notizia secondo cui Adam Aron, CEO della catena di cinema americani AMC Theaters, si è lasciato andare ad una dura risposta al fatto che Warner Bros ed HBO Max distribuiranno i blockbuster del 2021 in sala e on demand contemporaneamente. Una decisione del genere, ovviamente, potrebbe cambiare per sempre il mondo della distribuzione cinematografica e, allo stesso tempo, agli occhi dello spettatore mina la sacralità della sala, a cui spetterebbero di diritto blockbuster da guardare usufruendo delle migliori condizioni tecniche possibili.

Dune, The Matrix 4 e altri film Warner nel 2021 su HBO Max e in sala contemporaneamente

Secondo quanto affermato da Warner Media, titoli di punta quali Dune, The Matrix 4 e Suicide Squad, quindi, usciranno allo stesso tempo in sala e on demand, nelle abitazioni casalinghe di tutto il mondo. Le reazioni a questa notizia sono state più che variegate. Se, da una parte, il pubblico è felice di potersi gustare un blockbuster in casa senza bisogno di uscire dalla propria abitazione, dall'altro è innegabile che si tratta di una mossa che potrebbe mozzare le gambe al mondo dell'esercizio cinematografico. Ad esempio, Adam Aron, CEO di AMC Theaters, è furibondo. D'altronde, non è un segreto che a pagare il maggiore prezzo di questa crisi pandemica siano state proprio le grosse catene cinematografiche e i piccoli monosala. Aron ha dichiarato: "Questi tempi sono fonte di incertezza per ognuno di noi. Per questo motivo, AMC ha firmato un accordo per la distribuzione in contemporanea in sala e on demand di un film come Wonder Woman 1984. Tuttavia, si trattava di una mera eccezione. Tuttavia, Warner Media ha comunicato di voler fare così per l'intero catalogo del 2021, anno in cui arriverà il vaccino per affrontare il COVID-19 e le sale potranno tornare a pieno regime. Chiaramente, Warner Media vuole approfittarne per lanciare HBO Max. Ovviamente, noi di AMC faremo di tutto per tutelarci e per preservare il nostro business".

E, ancora: "Abbiamo già iniziato a discuterne con Warner. Credo che i vaccini che avranno l'obiettivo di proteggere la società possano essere alla portata di tutti. Per questo motivo, gli spettatori potranno nuovamente tornare in sala e godere dei nostri grandi film su grande schermo, con notevoli sistemi audio e seduti tranquillamente sulle nostre comode poltrone". La decisione di ieri di Warner Media ha preso tutti in contropiede e, qualora anche Disney decidesse di accodarsi, potremmo assistere a drastici cambiamenti nel mondo dell'ecosistema cinematografico.