Vladimir Luxuria spiega perché ha rinunciato all'operazione per la transizione completa

Vladimir Luxuria ha recentemente rilasciato un'intervista durante la quale ha spiegato il motivo per cui ha rinunciato all'operazione per completare la sua transizione.

NOTIZIA di 04/01/2022

Vladimir Luxuria, durante una recente intervista di Libero Quotidiano, ha parlato della sua vita e del suo percorso di transizione, spiegando anche che cosa l'ha spinta a rinunciare, almeno per adesso, all'operazione necessaria per completare il cambio di sesso.

Il giornalista ha esordito dicendo: "La paura è umana. Non è forse per paura che lei, dopo rinoplastiche e mastoplastiche varie, non ha mai voluto fare il passo decisivo per diventare del tutto donna? Non aveva detto "adeguo la mia esteriorità alla mia intimità'?", Al che la Luxuria ha risposto: "L'anestesia mi terrorizza. Anche se poi è vero: mi sono rifatta naso, labbra e seno in una botta sola."

"E, a dire il vero, attiravo l'attenzione degli uomini più come trans. La transizione richiede vari fasi: avendo piena proprietà del corpo si può fermare in qualsiasi momento. Ma anche andare avanti; non è detto che non cambi sesso del tutto. La pensava così anche Eva Robin's." ha concluso la celebre politica italiana, che è anche la prima persona transgender ad essere eletta al parlamento di uno Stato europeo.

Vladimir Luxuria si era già aperta a proposito dell'operazione per il cambio di sesso durante un'intervista rilasciata per il settimanale Grazia, rivelando: "A pochi giorni dall'intervento ci ho ripensato. Ho avuto paura, visto che è un'operazione molto dolorosa."