Venezia 2019: oggi arriva ZeroZeroZero di Stefano Sollima, la serie evento!

In programma oggi alla Mostra del Cinema di Venezia 2019 c'è l'attesissima serie tv per Sky di Stefano Sollima, basata su ZeroZeroZero di Roberto Saviano.

NOTIZIA di 05/09/2019

Nuova giornata a Venezia 2019: arriva l'attesa serie tv ZeroZeroZero di Stefano Sollima, tratta da Roberto Saviano, e Citizen Rosi.

Il nuovo show targato Sky, Amazon Prime e Canal+ è basato sull'acclamato romanzo inchiesta sui traffici internazionali di cocaina e le conseguenze economiche e politiche da essi determinate su scala mondiale. In ZeroZeroZero, gli spettatori si ritroveranno in giro per il mondo, tra Messico, Stati Uniti, Italia e Nord Africa, ovunque conducano le rotte della merce più distribuita al mondo. Intere fabbriche clandestine adibite alla lavorazione e allo smistamento, veri e propri eserciti armati contro rivali in affari e forze dell'ordine, migliaia di persone coinvolte. ZeroZeroZero ci porterà in un mondo - già in parte assaporato con Gomorra - in cui ogni tipo di rapporto umano sarà subordinato alle regole del commercio, ma questo, come si dice fin dal trailer, è il prezzo da pagare per stare nel mondo degli affari.

Ferrante Fever: Roberto Saviano in una scena del documentario
Ferrante Fever: Roberto Saviano in una scena del documentario

La serie, tra le proiezioni più attese a Venezia 2019, sarà formata da 8 episodi e vanta un cast di interpreti internazionali, con protagonisti Andrea Riseborough, Dane DeHaan, Gabriel Byrne, Harold Torres, Giuseppe De Domenico, Francesco Colella e Tchéky Karyo. ZeroZeroZero debutterà nel 2020 su Sky in Italia, Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria, su CANAL+ in Francia e nei paesi francofoni di Europa e Africa, su Amazon Prime Video negli USA, in Canada, America Latina e Spagna.

Venezia 2019, tutti gli ospiti e le star al Festival del Cinema

Fuocoammare: Francesco Rosi al lavoro sul set
Fuocoammare: Francesco Rosi al lavoro sul set

Arriva oggi al Lido anche Citizen Rosi, documentario diretto da Didi Gnocchi e Carolina Rosi e interpretato da Carolina Rosi. L'opera ripercorre ripercorre la storia del nostro paese attraverso il cinema di Francesco Rosi, partendo da quel film che il regista riteneva raccontasse la madre di tutte le trattative tra lo Stato e le mafie, tra settori delle istituzioni e cartelli del crimine: Lucky Luciano.

Mettendo in fila le sue opere più legate alla cronaca, alla politica e alla società italiana: Salvatore Giuliano, La sfida, Le mani sulla città, Il caso Mattei, Cristo si è fermato a Eboli, Cadaveri eccellenti, Tre Fratelli, Uomini contro, Dimenticare Palermo, otteniamo una delle analisi più lucide della storia d'Italia. E' un viaggio nel cinema civile di Rosi, del Cittadino Rosi, come lui amava definirsi. Un viaggio che applica il suo metodo di lavoro, quello che ha consentito che i suoi film resistessero agli elementi di novità portati nel tempo dalle inchieste e dalle analisi storiche.