Twilight, Robert Pattinson: "Mia mamma mi prese in giro perché i fan non mi volevano come Edward"

A proposito dei primi tempi di Twilight, Robert Pattinson ha dichiarato che "sua madre lo prendeva in giro perché i fan non lo volevano nei panni di Edward Cullen".

NOTIZIA di 27/04/2021

Robert Pattinson, durante un'intervista di MTV del 2008, ha detto che una volta ottenuto il ruolo di Edward Cullen in Twilight i fan firmarono una petizione tentando di boicottare il film. Sua mamma, per assicurarsi che il figlio non iniziasse a montarsi la testa, lo prese in giro per giorni assieme ai fan della saga.

Robert Pattinson è Edward Cullen nel film Twilight
Robert Pattinson è Edward Cullen nel film Twilight

"Credo ancora che la reazione iniziale, quando fui scelto per la prima volta, fosse vera e autentica", ha spiegato la star durante l'intervista. "Ora dicono tutti che sono perfetto per il ruolo e cose del genere ma inizialmente i fan della saga dissero che ero sbagliato al 100% a causa del mio aspetto fisico e io sono d'accordo con loro. Non ho mai interpretato il personaggio di Edward come se sapesse di essere bello. Non mi sono mai sentito così."

Alcuni fan rimasero così sorpresi dal fatto che Pattinson fosse stato scelto per il ruolo di Edward che decisero di avviare una petizione nel tentativo di farlo licenziare dalla produzione, insinuando che l'attore non fosse abbastanza attraente per la parte di Edward, e promettendo di boicottare il film. Pattinson probabilmente non sarebbe mai venuto a sapere della petizione, purtroppo per lui però, sua madre decise di inviargliela.

Robert Pattinson in una scena del film Twilight
Robert Pattinson in una scena del film Twilight

"Mia madre, nel corso dei primi mesi, mi ha mandato molte cose, che pensava fossero davvero divertenti, quando ero già in America", ha ricordato Robert Pattinson. "I fan avevano preso una foto di un mio vecchio film in cui sembrava che qualcuno mi avesse picchiato in faccia con una padella e ci avevano scritto sotto: "QUESTO è Edward". Era una petizione per cancellarmi dal film ed arrivarono ​​a 75.000 firme... avevo ottenuto il ruolo solo tre giorni prima. Pensai: 'Grazie, grazie davvero per avermela mandata mamma!' Questo è stato il mio benvenuto in Twilight".