Thor: The Dark World, Patty Jenkins svela perché ha rinunciato alla regia

Patty Jenkins avrebbe dovuto debuttare nel mondo dei cinecomic con Thor: The Dark World e ora svela perché ha rinunciato al progetto.

NOTIZIA di 25/03/2020

Patty Jenkins ha svelato i motivi per cui ha rinunciato alla regia di Thor: The Dark World, progetto che avrebbe dovuto rappresentare il suo debutto nel mondo dei cinecomic.
La filmmaker, intervistata da Vanity Fair, ha parlato della situazione che l'ha convinta a rinunciare l'incarico della Marvel e alla base del suo addio sembra ci fosse la sceneggiatura.

La regista, intervistata da Vanity Fair, ha spiegato: "Non credevo che sarei riuscita a realizzare un buon film con la sceneggiatura che stavano progettando di realizzare. Penso che sarebbe stato importante e sarebbe sembrata colpa mia se il risultato non fosse stato all'altezza delle aspettative".
Patty Jenkins ha aggiunto parlando di Thor: The Dark World: "Penso che sarebbe stata una situazione in stile 'O mio dio, questa donna l'ha diretto e ha perso di vista tutte queste cose'. Era il momento nella mia carriera in cui mi sono realmente sentita nella situazione di pensare 'Se lo faranno con un altro regista non sarà così importante e forse lo capiranno e lo apprezzeranno più di quanto possa fare io'".

La regista di Wonder Woman ha ricordato: "Non puoi girare film se non ci credi. L'unico motivo per farlo sarebbe stato per dimostrare agli altri che potevo. Ma non avrei dimostrato nulla se non avesse avuto successo. Non penso che avrei avuto un'altra chance. E quindi sono incredibilmente grata".

Patty ha poi parlato della Marvel dichiarando: "Non ho nulla di negativo da dire perché, onestamente, mi hanno dato inizialmente quella possibilità e non era di moda farlo. Hanno trovato il regista giusto per Thor. Taika Waititi è così perfetto per Thor. Amo Ragnarok. La sua atmosfera era perfetta ed era in puro stile Taika".