The Abyss, Michael Biehn: "Per James Cameron fu un passo falso"

L'attore Michael Biehn ha dichiarato di considerare il film The Abyss una macchia nera nella carriera del regista James Cameron.

NOTIZIA di 05/08/2019

Per Michael Biehn, il regista James Cameron avrebbe compiuto un passo falso con The Abyss per il mancato equilibro narrativo del film.

L'attore lo ha dichiarato nel corso di un'intervista all'Hollywood Reporter, in cui spiega i motivi del mancato apprezzamento della pellicola: "Per quanto ne sappia, c'è giusto un passo falso nella carriera di James Cameron, il finale di Abyss. Se la conclusione fosse stata superiore al secondo atto, il film avrebbe sbancato agli Oscar".
C'è da dire che la pellicola all'epoca incontrò diverse difficoltà non solo durante le riprese, in cui ci furono diversi incidenti tecnici, ma anche in fase di produzione per via degli aggiustamenti sulla versione finale del film, attualmente 25 minuti più lunga rispetto a quella iniziale. Certamente sorprendono un po' le parole di Michael Biehn, che è sempre stato un fedelissimo di James Cameron: dopo averlo visto nel musical del 1978 Grease infatti, il regista scritturò l'attore nei suoi film Terminator, Aliens - Scontro finale e infine proprio per The Abyss. Nel film, Biehn vestiva i panni di Hiram Coffey, un tenente coinvolto in una missione sottomarina guidata da Virgil Brigman, interpretato per l'occasione dall'attore Ed Harris.

Per rivedere Cameron all'opera, bisognerà attendere fino al 17 settembre del 2021, giorno in cui è prevista l'uscita del suo Avatar 2. Il progetto prevede l'uscita di altri tre capitoli della saga, che usciranno rispettivamente nel 2023, 2025 e 2027. Nel cast dei sequel ci saranno tra gli altri anche Zoe Saldana, Sam Worthington e Stephen Lang, oltre alle new entry Kate Winslet e Oona Chaplin. James Cameron firmerà la sceneggiatura insieme a Josh Friedman, Rick Jaffa, Amanda Silver e Shane Salerno.