Facebook

Stranger Things, David Harbour parla dei sentimenti contrastanti nell'avvicinarsi alla fine della serie

L'attore David Harbour ha rivelato in che modo affronta emotivamente l'addio a Stranger Things, la serie creata dai fratelli Duffer.

Stranger Things, David Harbour parla dei sentimenti contrastanti nell'avvicinarsi alla fine della serie

David Harbour ha parlato della fine di Stranger Things dichiarando che prova dei sentimenti contrastanti nei confronti dell'addio al mondo di Hawkins.
L'attore ama infatti la collaborazione con i creatori della serie Matt e Ross Duffer, ma è inoltre felice di poter avere la liberà di lavorare ad altri progetti.

In un'intervista rilasciata a ComicBook, David Harbour ha dichiarato parlando dell'ultima stagione di Stranger Things: "Sono eccitato che si concluda, perché sono eccitato all'idea di poter realizzare altre cose. Ci sono così tante altre cose che voglio fare, e al tempo stesso è il mio personaggio preferito tra quelli che ho interpretato, e questi ragazzi, i fratelli Duffer, sono i miei preferiti e realizzano le mie cose preferite. Quindi, ovviamente, c'è una vera tristezza".

Stranger Things 4, la recensione del volume 2: un finale epico, potente ed emozionante

Stranger Things Stagione 3 7
Stranger Things: una scena della terza stagione con David Harbour

L'interprete di Jim Hopper ha spiegato che è comunque felice del fatto che la serie possa concludersi senza essere cancellata improvvisamente, facendo invece tutto quello che è necessario per concludere in modo adeguato la storia: "Sappiamo che terminerà e quindi, in quel modo, potrò infondere la mia anima a questo anno di riprese, o quanto servirà per girare gli episodi. Potrò mettere la mia anima in Jim Hopper, che ho amato".