Facebook

Star Trek, Chris Hemsworth spiega perché non vedremo il suo ritorno nella saga cinematografica

L'attore del MCU Chris Hemsworth è tornato a parlare della saga cinematografica di Star Trek, e del perché un suo ritorno non è plausibile.

Star Trek, Chris Hemsworth spiega perché non vedremo il suo ritorno nella saga cinematografica

La saga cinematografica di Star Trek sembra voler continuare, e anche se i dettagli sul come scarseggiano (dopo l'abbandono di Matt Shakman Star Trek 4 è stato temporaneamente archiviato), una certezza sembriamo già averla: Chris Hemsworth non tornerà nella saga, e ha le sue buone ragioni.

La star del Marvel Cinematic Universe Chris Hemsworth è parte di un altro grande franchise, uno che tuttavia non pare voler rivisitare nonostante un nuovo progetto sia stato annunciato nei mesi scorsi.

L'attore, interprete di George Kirk nel film del 2009 di J.J. Abrams, Star Trek, aveva già anticipato che non sarebbe tornato per un ipotetico Star Trek 4, e fino ad ora non sembra aver cambiato idea in merito, a giudicare da quanto raccontato a Josh Horowitz di MTV, come riporta anche Movieweb.

"Non era ciò che pensavo sarebbe stato o sarebbe potuto essere" ha spiegato Hemsworth, aggiungendo "E anche se ho pensato 'Oh, figo, cerchiamo di capire e andiamo avanti', poi credo tutti siamo stati impegnati con altro. E ora sarebbe un po' strano magari un flashback sul padre di Kirk quando è passato tutto questo tempo, direste 'Oh, perché è parecchio più vecchio di quando è morto?'".

Chris Hemsworth ha scoperto di essere predisposto geneticamente all'Alzheimer

In effetti la star non ha tutti i torti, sarebbe un po' inverosimile un suo ritorno a questo punto, non trovate? Ma se non si può ovviare a qualcosa del genere in un film di fantascienza (e mica uno qualsiasi!), quando si può fare? Certo prima bisognerebbe far chiarezza sul progetto a livello produttivo... Ma questo è un altro discorso.