Soul, l'ANEC contro Disney: "Era fondamentale per le sale, la Festa del Cinema di Roma prenda posizione"

L'ANEC ha espresso la sua disapprovazione nei confronti dell'uscita su Disney+ del film Soul, chiedendo alla Festa del Cinema di Roma di intervenire.

NOTIZIA di 09/10/2020

Soul arriverà sugli schermi di Disney+ il 25 dicembre e l'ANEC ha ora criticato duramente la scelta presa dallo studio, invitando gli organizzatori della Festa del Cinema di Roma ad annullare la proiezione del film Pixar.
Il lungometraggio non verrà infatti distribuito nelle sale, come inizialmente previsto, il 19 novembre, ma direttamente in streaming.

L'Associazione Nazionale Esercenti Cinema ha scritto un comunicato in cui si dichiara che la decisione annunciata improvvisamente " lascia sgomenti gli esercenti e l'intero settore".
Il Presidente dell'ANEC Mario Lorini ha ora dichiarato parlando di Soul: "Si tratta di una scelta che non possiamo che definire inaccettabile. Si tratta di un altro duro colpo inferto alle sale cinematografiche. Un prodotto nato per la sala, tra i più attesi del 2020 da noi esercenti e dal pubblico ora passa inspiegabilmente in piattaforma creando un ulteriore disagio e un vuoto nelle nostre programmazioni. Questo per noi è gravissimo. Viviamo un momento di profonda crisi, i nostri esercizi sono in sofferenza così tutta l'industria del cinema. Gli spettatori devono essere incentivati a tornare in sala e titoli come Soul, di alto valore commerciale incoraggiano la visione e ci offrono l'opportunità di intercettare nuovamente le esigenze del nostro pubblico".

Lorini ha quindi invitato a cercare in ogni modo di adottare delle misure speciali per superare il momento complicato dopo dei mesi molto duri: "Proprio ieri è arrivato un altro forte segnale con gli ulteriori 20 milioni di euro stanziati dal Ministero dei Beni Culturali per le strutture. Così come la produzione e la distribuzione nazionale stanno scendendo in campo per uscire da questa complessa situazione, piazzando sul mercato alcune opere di forte potenzialità commerciale. Ed ora, l'ennesimo blockbuster americano non passerà in sala. Dopo gli annunci di numerosi rinvii di titoli statunitensi al 2021, preso atto delle difficoltà, delle implicazioni di carattere finanziario che spesso stanno dietro a queste scelte, arriva il duro colpo con Soul, che come Mulan la Disney decide, a distanza di poco tempo di riservare alla visione in streaming. Uno dei titoli annunciati e che il mercato individuava come fondamentale per la ripartenza sparisce dalla visione theatrical, e lo fa con modalità e tempistiche che sembrano farsi beffe dello storico rapporto di collaborazione con l'esercizio cinematografico. Annunciare infatti l'uscita in piattaforma per Natale, uno dei giorni tradizionalmente più cinematografici dell'anno, è un gesto simbolicamente preoccupante. Farlo alla vigilia di un evento festivaliero ne aggrava la portata".

L'associazione che rappresenta la maggioranza delle sale cinematografiche disapprova quindi la scelta annunciata ieri dalla Disney e ha chiesto di riflettere sulla possibilità che ci sia una presa di posizione da parte della Festa di Cinema di Roma di cui Soul sarà il film di apertura il 15 ottobre, per esprimere vicinanza e solidarietà al settore.