Permette? Alberto Sordi, le critiche dei familiari: "Un sacco di maldicenze e cattiverie"

Permette? Alberto Sordi, in prima TV Stasera su RAI 1 è 'un'occasione persa' secondo i familiari di Alberto Sordi che non risparmiano critiche al regista e all'attore.

NOTIZIA di 24/03/2020

Permette? Alberto Sordi, in prima TV stasera su RAI 1 non è piaciuto alla famiglia di Alberto Sordi. Igor Righetti cugino dell'attore ha detto al Corriere della Sera che Edoardo Pesce ha fatto 'un'imitazione mal riuscita'.

Stasera su RAI 1 va in onda il film Permette? Alberto Sordi per la regia di Luca Manfredi con Edoardo Pesce nei panni dell'attore romano. La pellicola è stata nelle sale cinematografiche per tre giorni ed il giudizio dei parenti di Sordi è stato assolutamente negativo. A parlarne con il Corriere della Sera è Igor Righetti, cugino dell'attore "Quella di Edoardo Pesce è un'imitazione mal riuscita: non basta una protesi al naso e scimmiottare la parlata romanesca per diventare Alberto Sordi. Pesce non buca il video, al massimo lo graffia".

Severissimo il giudizio del conduttore radiofonico che parla di occasione persa: "Noi familiari siamo tutti delusi, peccato: è stata un'occasione persa. Intanto il film è stato presentato con l'idea di mostrare un Sordi inedito e sconosciuto, ma non c'è niente di nuovo, niente che non trovi su Wikipedia. E poi ci sono un sacco di inesattezze, maldicenze e cattiverie. Io che l'ho conosciuto, Sordi non l'ho rivisto: per tutto il film viene ritratto come un cane bastonato".
Ma Righetti va oltre, sottolinea anche i buchi della sceneggiatura, alcune parti importanti della vita di Sorsi sono state tralasciate, come la sua religiosità "Manca totalmente la sua profonda religiosità: lui era un fervente cattolico, nella sua villa aveva un inginocchiatoio dove si metteva a pregare ogni giorno, in giardino aveva una statua della Madonna. Non puoi ignorare un aspetto così importante della sua vita".
Nel frattempo il prossimo 9 aprile uscirà il libro 'Alberto Sordi segreto', scritto proprio da Igor Righetti "lì ci sarà il vero ritratto di Sordi - sottolinea Igor con una punta di polemica - parlerà anche chi lo conosce davvero bene, non quegli amici finti spuntati come funghi dopo la sua morte".

Il cugino di Alberto Sordi rimprovera a Luca Manfredi di non essersi confrontato con i familiari "Il regista fece un film su suo padre Nino Manfredi e mi sembra giusto: chi lo conosceva meglio di lui? Per questo mi chiedo come si fa a non aver sentito i familiari. O, se proprio non noi, almeno i fan club che sanno davvero tutto di Sordi, altro che Wikipedia, i nomi delle comparse, le battute, le piccole parti nei film...".

La madre di Sordi viene dipinta come "triste e ossessiva" - dice Righetti contestando questo ritratto della donna - v"iene presentata come colei che impedì a Sordi di avere una vita sentimentale, ma non è così, non gli ha mai impedito nulla".

Il film in onda stasera su Rai1 - di cui abbiamo parlato nella recensione di Permette, Alberto Sordi - è stato nelle sale come 'film evento' per tre giorni prima di approdare sul piccolo schermo. Edoardo Pesce è affiancato tra gli altri da Pia Lanciotti, Alberto Paradossi, Paola Tiziana Cruciani.