Miley Cyrus: "Il body shaming ricevuto dopo i VMA 2013 mi ha lasciato una cicatrice"

Miley Cyrus ha ribadito quanto il body shaming scatenatosi contro di lei dopo i VMA 2013 le abbia lasciato una profonda cicatrice emotiva.

NOTIZIA di 09/06/2021

Tramite una storia condivisa su Instagram, Miley Cyrus ha fatto riferimento alla sua discussa performance ai VMA 2013, sottolineando quanto il body shaming a cui fu sottoposta all'epoca le abbia lasciato una cicatrice indelebile e profonde insicurezze.

Nel 2013, Miley Cyrus salì sul palco degli MTV Video Music Awards e si esibì al fianco di Robin Thicke, dando vita ad una performance molto discussa, capace di provocare un gran numero di critiche sui social e sui maggiori siti web internazionali. A distanza di quasi dieci anni, la popstar americana ha richiamato alla mente quell'evento, facendo sapere ai suoi fan di sentirsi ancora segnata dal body shaming con cui dovette fare i conti all'epoca.

Riferendosi al fatto che la sua esibizione suscitò vari meme pronti a prenderla in giro, Miley Cyrus ha condiviso su Instagram una foto che la ritrae di spalle, coperta soltanto da un piccolo bikini. La cantante e attrice americana ha quindi scritto nella storia: "Mi avete segnato profondamente con quella merda di tacchino" riferendosi ai post che paragonavano il suo fondoschiena a quello di un tacchino. Ha anche aggiunto l'animazione di uno scheletro che mangia un tacchino ed un pollo che twerka.

Miley Cyrus Tacchino

Ricordiamo che, in precedenza, Cyrus aveva affrontato questo tema con Demi Lovato, in un episodio del suo talk show su Instagram Live, Bright Minded: Live With Miley. In quell'occasione, ha rivelato di non voler indossare gonne sul palco ed ha anche ammesso che dopo i VMA si sentiva davvero male, tanto da disprezzare l'idea di indossare bikini per oltre due anni. Cyrus ha spiegato come il body shaming le abbia fatto capire che voleva usare i suoi mezzi "per uno scopo più grande" e che sentiva di mentire ai suoi fan quando si trattava di mostrare una ragazza sicura di sé, poiché nel profondo della sua vita privata era insicura del suo corpo, al punto da non voler indossare più costumi da bagno. "Mi sentivo come se mostrare di essere la ragazza più sicura del pianeta fosse in realtà una specie di frode perché ero così insicura che nel privato non indossavo nemmeno bikini e pantaloncini", ha detto Cyrus.

Insomma, la performance agli MTV Video Music Awards 2013 si rivelò un incubo per la cantante di Malibu. I netizen continuarono infatti a creare meme per deriderla e, allo stesso tempo, molte persone si dissero preoccupate per i ragazzini che si erano ritrovati esposti a tali contenuti, considerati "per adulti". The Hollywood Reporter definì Miley Cyrus "una star Disney andata a male", mentre la sua performance venne etichettata come un "brutto viaggio con gli acidi".