Mia Farrow accusata di aver rimosso la figlia defunta dalla foto di famiglia

Mia Farrow, in seguito all'uscita del documentario Allen v. Farrow, è stata accusata di aver rimosso digitalmente il volto di Tam Farrow da una foto di famiglia.

NOTIZIA di 04/04/2021

Mia Farrow è stata criticata molto spesso, nel corso degli anni, per il modo in cui ha deciso di crescere i suoi figli ma adesso è stata perfino accusata di aver rimosso digitalmente il volto di Tam Farrow, sua figlia adottiva scomparsa nel 2000, da una foto di famiglia che l'attrice ha condiviso sui suoi account social media.

Tam era una bambina disabile, adottata da Mia in Vietnam, deceduta all'età di 17 anni. La madre ha sempre sostenuto che sua figlia sia morta a causa di un overdose di farmaci prescritti da un dottore, ma un altro suo figlio adottivo, Moses Farrow, crede che in realtà la sorella si sia suicidata.

Da quando è andato in onda "Allen v. Farrow", il nuovo documentario della HBO è stato criticato dai sostenitori di Allen per non aver affrontato la morte di Tam e dei suoi due fratelli. I sostenitori del celebre regista americano hanno anche notato che il volto di Tam è stato rimosso digitalmente dalla foto di famiglia che la Farrow ha pubblicato su Twitter nel 2016.

La foto mostrava Mia assieme ad Hillary Clinton a metà degli anni '90, l'attrice aveva portato con sé una giovane Dylan Farrow e suo figlio, il futuro giornalista Ronan Farrow, che nell'immagine stringe la mano della Clinton. Un sostenitore di Allen ha fatto notare che nella foto originale era presente anche Tam, oscurata digitalmente nella foto pubblicata nel 2016.

Mia Farrow ha recentemente rilasciato una dichiarazione in cui ha denunciato "alcune voci viziose basate su falsità" che sono apparse online riguardo alla morte di tre dei suoi figli. L'attrice ha anche spiegato di essere stata molto selettiva nel condividere notizie o foto dei suoi bambini sui social media al fine di rispettare la loro privacy.