Matt Damon: "L'esitazione nei confronti dei vaccini contro il COVID-19 è frustrante"

Matt Damon ha dichiarato di essere frustrato a causa dell'esitazione nei confronti del vaccino contro il COVID-19 pur comprendendo che la vaccinazione è, e debba essere, una scelta personale.

NOTIZIA di 24/07/2021

Matt Damon si è recentemente detto frustrato a causa dell'esitazione nei confronti del vaccino contro il COVID-19 che dilaga negli Stati Uniti, pur comprendendo che è una scelta personale e che ci sono molti motivi per cui le persone non possono o non vogliono farsi inoculare.

In un'intervista con Yahoo Entertainment, relativa all'imminente uscita di Stillwater, che di recente è stato presentato in anteprima al Festival di Cannes, l'attore ha spiegato perché l'esitazione nei confronti del vaccino e il raggiungimento dell'immunità di gregge sono due tematiche molto importanti per lui.

"Ci sono molte ragioni per cui le persone possono essere restie nei confronti del vaccino e non voglio assolutamente sminuirle", ha detto Damon. "È dura per me. Ho un paio di amici immunocompromessi e non possono ricevere il vaccino, quindi non hanno altra scelta che fare affidamento su di noi che dobbiamo fare la nostra parte al fine di ottenere l'immunità di gregge. Io la vedo in questo modo."

Damon ha dichiarato che il vaccino deve essere una scelta libera e che ci possono essere vari motivi per cui le persone non vogliono o non possono vaccinarsi: "È una scelta personale. Questa è la bellezza dell'America: è un paese libero. E nessuno di noi vuole cambiare questo aspetto ma io mi fido più della scienza che di qualcosa che leggo su Facebook."