Maneskin, la TV bielorussa li attacca: "pervertiti, spazzatura che sa di AIDS" (VIDEO)

La TV di Stato bielorussa ha definito i Maneskin un bestiario di pervertiti, omosessuali e spazzatura da AIDS: ecco il video sottotitolato.

NOTIZIA di 26/05/2021

Violento attacco della TV di Stato bielorussa ai Maneskin: il conduttore filogovernativo ha definito la band vincitrice di Eurovision 2021 un bestiario di qualunque cosa ritenga offensivo, lanciandosi in un'elegia della dittatura.

Quando i francesi hanno messo in dubbio la vittoria dei Maneskin a Eurovision 2021, accusando Damiano David di aver sniffato cocaina nella green room dell'evento davanti alle telecamere, pensavamo di aver toccato il fondo. Ma le ultime notizie dalla Bielorussa sono andate oltre quel limite.
La pagina Instagram di supolka.italia, profilo ufficiale dell' Associazione Bielorussi in Italia, ha pubblicato un video in cui, come leggiamo nella caption: "il propagandista filogovernativo bielorusso Azarenok presenta così i vincitori di Eurovision Song Contest". Il video è in lingua originale ma è stato doppiato dall'Associazione, ecco cosa dice lo speaker a proposito della band italiana "Un bestiario dei pervertiti, omosessuali degenerati, spazzatura che sa di AIDS".

Azarenok non si è fermato a qui, aggiungendo alla filippica anche la propaganda a favore della dittatura di Aljaksandr Lukashenko: "Grazie a Dio non lo hanno trasmesso in Bielorussia, il mondo moderno della democrazia e del progresso sta avanzando con successo verso la demenza totale, verso le perversioni fuori di testa, verso gli individui in tanga. Verso la distruzione di tutto ciò che è umano nell'uomo. Dobbiamo separarci da tale progresso, dalla cortina di ferro. Preferiamo la dittatura, tutto il mondo sprofonderà nell'abisso ma la Bielorussia rimarrà un'isola di liberta", e tutto questo per colpa dei Maneskin, secondo l'obbediente commentatore bielorusso.