Maneskin, droga agli Eurovision 2021: la smentita di EBU

L'EBU con un comunicato ha smentito l'uso di droga da parte dei Maneskin agli Eurovision 2021, sostenendo la versione della band italiana e confermando che Damiano David si sottoporrà, per sua volontà, ad un test.

NOTIZIA di 23/05/2021

L'EBU ha smentito l'uso della cocaina da parte di Damiano David agli Eurovision 2021, confermando che il cantante dei Maneskin si sottoporrà volontariamente a un test: con un comunicato ufficiale l'Unione europea di radiodiffusione ha avallato la versione della band italiana.

Continuano, soprattutto da parte della Francia, le polemiche sul video che mostrerebbe il frontman dei Maneskin sniffare cocaina nella green room dell'Eurovision 2021. Ieri sera Damiano dei Maneskin ha smentito le illazioni sull'uso di cocaina agli Eurovision 2021 e ha precisato che, nel momento in cui è stato inquadrato, stava ripulendo il tavolo dopo che il batterista Thomas Raggi aveva rotto un bicchiere.

Oggi l'EBU ha emesso un comunicato che ha avallato la versione della band italiana, inoltre Damiano David ha preteso già ieri sera di sottoporsi ad un test antidroga che l'Unione europea di radiodiffusione non è stata in grado di organizzare in tempi brevi. Il cantante romano ha fatto sapere, come specifica il comunicato, che farà il test appena rientrerà in Italia.

"Siamo al corrente delle voci che circolano a proposito della videoclip dei vincitori italiani dell'Eurovision Song Contest nella Green Room di ieri sera - si legge nel comunicato - la band ha smentito con veemenza le accuse di consumo di cocaina e il cantante in questione si sottoporrà a un test antidroga volontario dopo il suo arrivo a casa. Questo è stato richiesto da loro stessi la scorsa notte ma L'EBU non è stato in grado di organizzarlo immediatamente. La band, il suo management e il capo delegazione ci hanno informato che nella Green Room non erano presenti droghe e ci hanno spiegato che un bicchiere è stato rotto al loro tavolo e il cantante stava ripulendo. L'EBU è in grado di confermare che del vetro rotto è stato trovato dopo un controllo sul posto. Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e a tempo debito vi aggiorneremo con ulteriori informazioni".

Molte fotografie che stanno girando sui social dimostrano che sotto il tavolino della posizione occupata dai Maneskin e dalla delegazione italiana c'erano dei frammenti di vetro rotto. Intervistato da Rockol Damiano ha detto "Una polemica sterile e stupida, senza fondamento. Dal primo giorno ci siamo sempre espressi contro le droghe. Non ne ho mai fatto uso, vi pare che inizio in diretta nazionale ed europea con la telecamera in faccia? Haters gonna hate. Posso dire una cosa, però? Coppa in faccia!". Damiano ha smentito l'uso della cocaina anche ai giornalisti che lo salutavano dopo la vittoria.

A difesa dei Maneskin è intervenuta anche Selvaggia Lucarelli su Twitter: la giornalista, riportando un articolo di Paris Match, il magazine che più di tutti sta spingendo per la squalifica degli italiani, ha scritto "è grave perché la vittoria di 4 ragazzi giovanissimi viene insozzata da una bugia infamante, senza neppure che un giornalista si prenda la briga di guardare il video incriminato, in cui si vede chiaramente che Damiano sta solo chinando la testa con i pugni chiusi per l'emozione".