L'uomo che vendette la sua pelle, Monica Bellucci nella clip in esclusiva del film

Ecco una clip in esclusiva de L'uomo che vendette la sua pelle: il film con Monica Bellucci uscirà nelle sale giovedì 7 ottobre 2021

NOTIZIA di 05/10/2021

L'uomo che vendette la sua pelle, di cui vi presentiamo una video clip in esclusiva, è il primo titolo tunisino ad aver ottenuto una candidatura agli Oscar come miglior film internazionale. La pellicola, con un'inedita Monica Bellucci, uscirà nelle sale giovedì 7 ottobre 2021 distribuito da Wanted.

Nella clip che potete vedere sopra, Sam ha appena finito un servizio fotografico, Soraya gli si avvicina e gli dice: "presto le tue foto faranno il giro di tutto il mondo. Ho fatto una foto, la puoi mandare a tua madre" gli dice, mostrandogli lo smartphone. "È la mia schiena" gli risponde Sam, che non sembra condividere l'entusiasmo della donna.

La sinossi ufficiale del film anticipa che il protagonista del film, Sam Ali, è un giovane siriano sensibile e impulsivo che fugge dalla guerra lasciando il suo paese per il Libano. Per poter arrivare in Europa e vivere con l'amore della sua vita, accetta di farsi tatuare la schiena da uno degli artisti contemporanei più intriganti e sulfurei del mondo. Trasformando il proprio corpo in una prestigiosa opera d'arte, Sam finisce per rendersi conto che la sua decisione compromette la sua libertà.

L'uomo che vendette la sua pelle è stato presentato alla 77° Mostra del Cinema di Venezia, dove ha ottenuto il premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Maschile e il premio per l'inclusione Edipo Re. La pellicola è ispirata alla celebre opera d'arte vivente Tim 2006-2008, dell'artista belga Wim Delvoye, che ha anche un cameo nel film.

Nel cast del film, diretto dalla pluripremiata regista tunisina Kaouther Ben Hania, troviamo l'esordiente Yahya Mahayni nei panni del protagonista, una inedita Monica Bellucci, Dea Liane e Koen De Bouw.

"L'Uomo che Vendette la sua Pelle è un progetto nato dall'incontro di due mondi - ha spiegato Kaouther Ben Hania - quello dell'arte contemporanea e quello dei rifugiati politici. Da un lato abbiamo un mondo fatto di elite in cui libertà è la parola chiave, dall'altro un mondo fatto di sopravvivenza influenzato dagli eventi attuali in cui l'assenza di scelta è la preoccupazione quotidiana. Viviamo in un mondo in cui le persone non sono uguali. Nonostante tutti i discorsi sull'uguaglianza e i diritti umani, i contesti storici e geopolitici sempre più complessi fanno sì che ci siano inevitabilmente due tipi di persone: i privilegiati e i dannati".

Il film, primo titolo tunisino ad aver ottenuto una candidatura agli Oscar come miglior film internazionale, uscirà nelle sale giovedì 7 ottobre 2021 distribuito da Wanted.