Luca Ward ricorda il primo incontro con Russell Crowe: "Gli mostrai Roma di notte"

Luca Ward ha raccontato l'incontro con Russell Crowe, avvenuto pochi anni dopo l'uscita de Il Gladiatore, durante il quale il doppiatore gli ha mostrato Roma di notte.

NOTIZIA di 13/04/2021

Luca Ward ha ricordato il suo primo incontro con Russell Crowe, l'attore da lui doppiato ne Il Gladiatore, spiegando che all'epoca gli mostrò Roma di notte: "Sapeva tutto della città".

Il gladiatore: un momento del film
Il gladiatore: un momento del film

In questi giorni, Luca Ward è impegnato con la promozione de Il talento di essere nessuno, l'autobiografia in cui racconta aneddoti riguardanti la sua vita, sia privata che professionale. L'attore e doppiatore italiano ha quindi approfittato dell'intervista rilasciata a Il Giornale per ricordare il periodo in cui veniva prodotto Il gladiatore. Sono trascorsi vent'anni da allora ma Ward non può certo dimenticare tutto ciò che riguarda il film di Ridley Scott, all'interno del quale ha prestato la voce ad uno dei suoi personaggi più iconici, ovvero Massimo Decimo Meridio. Nel corso dell'intervista, Ward ha richiamato alla mente proprio il primo incontro tra lui e Russell Crowe, attore protagonista del kolossal ed interprete del comandante delle legioni Felix.

"L'ho incontrato nel 2005. Mi disse:' Sono a Roma solo due giorni e voglio vederla di notte'", ha raccontato Luca Ward, che ha poi descritto il tempo trascorso insieme all'attore: "Gli mostrai la Roma imperiale, aveva gli occhi fuori dalle orbite. Ma sapeva tutto della città, mi raccontava persino la storia di ogni colonna. A me che so' de Ostia...". Insomma, un ricordo che Ward ricorda molto bene, nonostante il tempo trascorso. Ricordiamo che Il Gladiatore ottenne ben undici nomination agli Oscar e conquistò in totale cinque statuette, tra cui quella per il Miglior attore protagonista a Russell Crowe e per il Miglior film.

Luca Ward in una scena del film Nauta, di Guido Pappadà
Luca Ward in una scena del film Nauta, di Guido Pappadà

L'entusiasmo e l'amore nei confronti dell'opera di Ridley Scott non è mai scemato e proprio per questo si è più volte parlato di un possibile sequel. Seppure non vi sia mai stata alcuna ufficialità al riguardo, anche nelle ultime settimane il progetto è tornato al centro di alcuni rumor, relativi addirittura ad un attore che potrebbe recitare nel film. Si tratta di Chris Hemsworth, noto soprattutto per essere l'interprete di Thor nel Marvel Cinematic Universe, il quale aspirerebbe ad entrare a far parte del film nei panni del figlio del personaggio di Russell Crowe, Massimo Decimo Meridio. A lanciare il rumor è stato il magazine New Idea, ma è possibile che ad alimentare l'ipotesi siano state in particolare le foto circolate di recente di una reunion sportiva tra Chris Hemsworth e Russell Crowe all'Olympic Park di Sydney, avvenuta per assistere ad un incontro di rugby.