Kristen Bell e Jenny Slate rinunciano ai ruoli in Central Park e Big Mouth, "vanno dati ad attrici di colore"

Le attrici Kristen Bell e Jenny Slate hanno rinunciato ai ruoli nelle serie animate Central Park e Big Mouth per assegnarli ad attrici di colore.

NOTIZIA di 25/06/2020

Kristen Bell e Jenny Slate hanno annunciato di aver rinunciato ai propri ruoli in Central Park e Big Mouth per dare a delle colleghe di colore la possibilità di doppiare i personaggi nelle due serie animate. Gli show sono prodotti rispettivamente per Apple TV+ e Netflix.

In Central Park l'attrice Kristen Bell aveva la parte di Molly e ha dichiarato che accettare il ruolo è stato frutto di una "mancanza di consapevolezza del suo pervasivo privilegio".
La star di Frozen ha sottolineato: "Dare a un'attrice bianca il personaggio di Molly mina la specificità di chi ha origini etniche miste e l'esperienza dei neri americani. Era sbagliato e noi membri del team di Central Park promettiamo di rimediare. Sono felice di rinunciare a questo ruolo per darlo a qualcuno che possa offrire un ritratto molto più accurato e mi impegnerò a imparare, crescere e fare la mia parte per l'uguaglianza e l'inclusione".
I produttori di Central Park hanno lodato Kristen Bell, che era stata scelta ancora prima che venisse creato il personaggio, e la sua performance, aggiungendo tuttavia che l'intero team creativo pensa che dare a un'altra interprete la parte di Molly possa dare al personaggio le giuste sfumature e realismo per portare in vita le sue esperienze. Kristen avrà comunque un nuovo ruolo.

Jenny Slate ha compiuto la stessa scelta poche ore prima rinunciando al ruolo di Missy, una ragazzina che ora verrà interpretata da una persona afroamericana.
Il produttore esecutivo di Big Mouth ha sottolineato: "Abbiamo fatto un errore, abbiamo dato per scontato il nostro privilegio e stiamo lavorando duramente per fare meglio in futuro. Siamo orgogliosi della rappresentazione che Missy ha offerto di una donna di colore intelligente e sensibile, e progettiamo di continuare quella rappresentazione e far continuare a crescere il personaggio di Missy mentre scegliamo un nuovo attore per interpretarla".
Jenny aveva aggiunto che all'inizio della produzione dello show aveva considerato corretto interpretarla perché la madre di Missy era di origini ebraiche e bianca come lei, aggiungendo "ma la ragazzina è nera e i personaggi neri in uno show animato dovrebbero essere interpretati da attori neri. Mi rendo conto che la mia motivazione originale era sbagliata". L'attrice ha sottolineato: "Non posso cambiare il passato, ma posso prendermi le responsabilità per le mie scelte".