Johnny Depp vs. Amber, il caso contro il Sun è ancora aperto a causa delle donazioni dell'attrice?

Johnny Depp ha richiesto un riesame del processo contro il tabloid The Sun che lo etichettava come "wife beater" dopo i trascorsi con Amber Heard: è possibile che si torni in tribunale?

NOTIZIA di 18/03/2021

Il processo che ha visto Johnny Depp contro il Sun - e la sua ex-moglie Amber Heard - si è concluso con una sconfitta in tribunale per l'attore, ma la richiesta di Depp alla UK Court of Appeal potrebbe rimettere in discussione l'intera faccenda.

Img 8489 Copia
Berlino 2020: Johnny Depp in posa al photocall di Minamata

Negli scorsi mesi abbiamo seguito le vicende legali che hanno portato a scontrarsi in aula l'attore di Pirati dei Caraibi Johnny Depp e il tabloid inglese The Sun, che aveva etichettato Depp come "wife beater" (uno che picchia la moglie) a seguito di quanto accaduto tra lui e l'ex-moglie Amber Heard.
La sentenza del giudice ha in ultimo dato torto all'interprete di Jack Sparrow, affermando che "c'erano effettivamente stati degli abusi da parte sua" in relazione alle accuse multiple di violenza domestica, come riporta anche Deadline.

Tuttavia adesso Depp avrebbe fatto ricorso alla possibilità di appello per ottenere un nuovo processo non influenzato dalle famigerate donazioni di Amber Heard ad organizzazioni benefiche come L.A.'s Children Hospital Foundation e la American Civil Liberties Union, descritte dai legali dell'attore come "bugie manipolatorie" che hanno avuto un ruolo decisivo nella decisione del giudice nel caso contro il Sun.
Secondo Andrew Caldecott QC, legale di Depp, le affermazioni della Heard sull'aver donato l'intera cifra (7 milioni di dollari) in beneficenza - e che quindi non sarebbe una "cacciatrice di dote" come è stata in precedenza etichettata - sarebbero fasulle, Questo perché l'avvocato americano dell'attrice aveva ammesso un "ritardo" nei pagamenti delle donazioni, citandone però come causa le azioni legali di Depp contro Heard, che l'avrebbero costretta a spendere milioni di dollari in tasse legali per le dovute contromisure.
Inoltre, assicura, le donazioni verranno presto completate, e che un buon numero dei pagamenti sono già avvenuti.

Da parte loro, News Group Newspapers, gli editori del Sun, hanno controbattuto chiedendo come mai queste obiezioni da parte di Depp e del suo team non siano state sollevate prima, durante il processo, dato che le stesse informazioni di adesso erano già disponibili all'epoca.

Ad ogni modo, Lord Justice Underhill della UK Court of Appeal ha fatto sapere che "Non raggiungeremo una decisione immediata quest'oggi, ma accadrà molto presto, e sarà consegnata in forma scritta". Restiamo dunque in attesa di ulteriori aggiornamenti sulla questione.