Johnny Depp, l'avvocato spiega: "Ecco perché ho esultato dopo che Amber Heard ha menzionato Kate Moss"

Ben Chew, l'avvocato di Johnny Depp, ha spiegato il motivo della sua reazione dopo che Amber Heard ha menzionato Kate Moss durante il processo per diffamazione che ha avuto luogo in Virginia.

NOTIZIA di 15/06/2022

Ben Chew è tornato a parlare del processo per diffamazione di Johnny Depp e Amber Heard, al fine di spiegare per quale motivo non è riuscito a contenersi in aula quando l'ex moglie dell'attore ha menzionato Kate Moss, in un filmato che ormai è divenuto virale su varie piattaforme social.

Come accennato in precedenza, Chew si è aperto durante un'intervista della rete Law & Crime spiegando che cosa si celava dietro al momento in cui ha alzato il pugno per l'eccitazione ed è diventato rapidamente virale sul web: "C'è stato un momento in cui la signora Heard ha effettivamente ammesso di aver preso a pugni Johnny."

"La sua spiegazione era che aveva dovuto prendere a pugni Johnny perché era convinta che, se non l'avesse fatto, lui avrebbe spinto sua sorella Whitney giù per le scale nello stesso modo in cui, secondo lei, aveva spinto Kate Moss giù per le scale in passato. Ho perso la calma per un momento e ho esultato perché sapevo che non era vero", ha spiegato l'avvocato.

Il legale di Johnny Depp ha concluso dicendo: "La signora Moss si è fatta avanti e dovete capire che questa è una donna che non ha mai testimoniato per nessun motivo. Una persona molto riservata, una persona di grande successo che volevo solo dire la verità e lo ha fatto in modo abbastanza esplicito. Ha detto che Johnny non l'aveva mai spinta giù per le scale, non l'aveva mai picchiata, non l'aveva mai presa a calci durante la loro relazione."