Johnny Depp, il suo avvocato si apre sull'impatto del processo: "Sapevo che stavo diventando famosa"

Camille Vasquez, l'avvocato di Johnny Depp, si è recentemente aperta a proposito dell'impatto che il processo ha avuto sulla sua vita e su quelle di tutte le persone coinvolte.

NOTIZIA di 13/08/2022

Il recente processo tra Johnny Depp e Amber Heard ha catturato l'attenzione di milioni di persone, generando una quantità infinita di commenti, notizie e video sui social media: l'avvocato dell'attore ha recentemente rivelato di aver capito che stava diventando famosa quando l'attenzione dei fan ha raggiunto lei e tutte le persone coinvolte nel caso.

Gli avvocati di Depp, Benjamin Chew e Camille Vasquez, hanno appena rilasciato un'intervista per la Beverly Hills Bar Association durante la quale hanno affrontato argomenti delicati come l'impatto che la causa ha avuto sulle loro vite ancor prima della vittoria del loro cliente.

"Abbiamo vissuto in una bolla durante il processo", ha spiegato la Vasquez. "Avevamo tutte le ragioni per credere che la giuria stesse agendo allo stesso modo. Avevamo un lavoro da fare e pochissimo tempo da dedicare a qualunque altra cosa. Dopo un po' però, probabilmente a metà processo, abbiamo iniziato a notare che questo litigio legale stava diventando qualcosa di gigantesco e, a quel punto, sapevo che stavo diventando famosa."

"Ricordo, ad esempio, che una mattina sono andata a prendere un caffè e questa dolce, giovane ragazza ha detto il mio nome e mi ha passato il caffè. Poi mi ha guardata con uno sguardo molto sorpreso rimanendo a bocca aperta. Ho pensato: 'Oh dio, ho qualcosa in faccia?' Ma poi mi ha detto: 'Sei l'avvocato di Johnny Depp'. E io ho pensato: 'Come fa a saperlo?'", ha concluso l'avvocato dell'attore.