Jennifer Lawrence: "Prima votavo i repubblicani ma con Donald Trump ho cambiato idea"

Jennifer Lawrence è tornata a parlare del candidato repubblicano Donald Trump dopo averlo accusato di non rappresentarla né come americana né come essere umano.

NOTIZIA di 22/10/2020

Jennifer Lawrence è tornata a parlare di Donald Trump, spiegando come la sua presidenza abbia contribuito a cambiare definitivamente le sue idee politiche che, fino a qualche fa, tendevano ad essere più vicine all'area repubblicana soprattutto per via dei benefici fiscali.

Mancano pochi giorni alle elezioni presidenziali americane e Jennifer Lawrence ha scelto di tornare ad esporsi riguardo questo argomento. Dopo averlo accusato di non rappresentarla né come cittadina americana né come essere umano, l'attrice di Hunger Games è tornata ad attaccare il candidato repubblicano Donald Trump, raccontando di aver cambiato definitivamente le proprie idee politiche proprio dopo aver visto all'opera il tycoon a stelle e strisce.

Nella puntata di mercoledì del podcast Absolutely Not, Lawrence ha detto che, nonostante sia cresciuta in una famiglia repubblicana, ha cambiato le sue idee politiche in base alle cose che ha imparato nel corso del tempo. "La prima volta che ho votato, ho votato per John McCain. Ero un po' più repubblicana", ha detto l'attrice. E, sebbene riconosca "i benefici fiscali delle politiche repubblicane", ha aggiunto che, d'altro canto, "ha avuto modo di vedere che, riguardo le questioni sociali, i pensieri repubblicani non erano in linea con le sue opinioni".

Jennifer Lawrence ha quindi spostato l'attenzione verso il candidato repubblicano: "Quando Donald Trump è stato eletto, è cambiato tutto. Questo è un presidente che ha infranto molte leggi e si è rifiutato di condannare la supremazia bianca. Non voglio sostenere un presidente che sostiene i suprematisti bianchi". L'attrice ha fatto riferimento ad una questione emersa anche durante il primo dibattito presidenziale del 29 settembre, quando cioè Trump ha apparentemente eluso un appello di condanna verso i suprematisti bianchi, rispondendo "Proud Boys (gruppo di estrema destra, ndr), state indietro e state in allerta. Dirò però una cosa, qualcuno deve fare qualcosa per l'antifa e la sinistra". Tuttavia, giovedì Trump ha chiarito di aver "denunciato la supremazia bianca per anni".

Nei giorni scorsi, Jennifer Lawrence aveva dichiarato: "Voterò per Joe Biden e Kamala Harris quest'anno perché Donald Trump ha sempre messo e continuerà a mettere se stesso davanti alla sicurezza e al benessere dell'America. Non rappresenta i miei valori come americana e, soprattutto, come essere umano".