James Franco ha raggiunto un accordo nella sua causa per molestie

Le donne che avevano fatto causa a James Franco accusandolo di molestie sessuali hanno accettato un accordo ritirando tutte le accuse.

NOTIZIA di 21/02/2021

James Franco ha raggiunto un accordo nella sua causa per molestie secondo la quale l'attore avrebbe intimidito gli studenti di una scuola di recitazione da lui fondata, mettendo i ragazzi in situazioni imbarazzanti e non conformi ad un ambiente didattico dal punto di vista sessuale.

James Franco in una scena di Bastardi insensibili
James Franco in una scena di Bastardi insensibili

Un rapporto del documento presentato congiuntamente dalle due parti alla Corte Superiore di Los Angeles ha affermato che è stato raggiunto un accordo nella causa collettiva intentata da ex studenti della scuola, Studio 4. Il documento è stato depositato l'11 febbraio, anche se la notizia non era apparsa in nessuna testata giornalistica.

Le attrici e gli ex studenti Sarah Tither-Kaplan e Toni Gaal, che hanno intentato per la prima volta la causa nel 2019, hanno accettato di ritirare le loro accuse ai sensi dell'accordo. Secondo le loro accuse Franco avrebbe spinto i suoi studenti a esibirsi in scene di sesso sempre più esplicite davanti alla telecamera in un "ambiente simile a un'orgia" che andava ben oltre ciò che è ritenuto accettabile sui set dei film di Hollywood.

Le donne hanno affermato che gli incidenti si sono verificati in una master class sulle scene di sesso che Franco ha tenuto presso lo Studio 4, che è stato aperto nel 2014 e chiuso nel 2017. Intervistato durante una puntata del Late Show di Stephen Colbert, Franco ha definito le storie su di lui inesatte, aggiungendo: "Se ho fatto qualcosa di sbagliato, lo aggiusterò. Devo farlo".

Venezia 2016: James Franco al photocall di In Dubious Battle
Venezia 2016: James Franco al photocall di In Dubious Battle

Il documento però non rivela quanti soldi potrebbero essere coinvolti nell'accordo raggiunto da Franco e dai suoi ex studenti, le parti affermano che sottoporranno i fascicoli all'approvazione preliminare del tribunale entro il 15 marzo.