Il mostro della laguna nera: Greg Nicotero e Robert Rodriguez vorrebbero dirigere il remake

Greg Nicotero ha svelato di aver parlato più volte con Robert Rodriguez della possibilità di dirigere il remake del film Il mostro della laguna nera.

NOTIZIA di 25/03/2021

Il mostro della laguna nera è il film che Greg Nicotero vorrebbe riportare sugli schermi grazie alla collaborazione con Robert Rodriguez.
I due artisti hanno parlato più volte del progetto, tuttavia per ora non si è concretamente ipotizzata la possibilità di un remake.

Il Mostro Della Laguna Nera 1
Il mostro della laguna nera: una scena del film

Greg Nicotero, intervistato da ComicBook.com, ha spiegato: "Penso che per ogni ragazzino che ama le creature e i mostri, Il mostro della laguna nera sia il film per eccellenza".
L'esperto nella creazione di presenze terrificanti, attualmente showrunner di Creepshow, ha aggiunto: "Penso che io e Robert Rodriguez ne abbiamo sempre parlato dicendo 'Ehi, forse dovremmo co-dirigere un film di Il mostro della laguna nera' perché abbiamo dei gusti identici. Amiamo Lo squalo. Amiamo La Cosa. Amiamo Fuga da New York e Blade Runner. Abbiamo ipotizzato l'idea 'Non sarebbe fantastico se facessimo un remake di quel film?'. E so che abbiamo cercato di farlo da sempre, ma, per me, quello è il film dei Mostri Universal per antonomasia".

Nicotero ha aggiunto: "Sono sempre curioso perché ho la sensazione che uno dei motivi per cui The Walking Dead sia diventato uno show così di successo sia perché Frank Darabont è entrato in quell'universo con rispetto. Ha amato La notte dei morti viventi e voleva fare un omaggio all'universo di George A. Romero. Ricordo di aver parlato con Frank anni prima che si producesse The Walking Dead e di avergli detto 'Vorrei semplicemente visitare quell'universo perché amo l'idea che ci sia una storia di sopravvivenza all'interno di quel mondo'".

Parlando dei remake dei classici dei Mostri Universal, secondo Greg c'è un problema che ne limita il successo: "Tutti questi remake e rivisitazioni, cose simili, dovrebbero avere rispetto e passione per il genere. Non si tratta semplicemente di un titolo e di offrire la propria versione della storia perché tutti possono modificare gli elementi originali usando il proprio approccio, ma devi rispettare il materiale originale, e questo è un elemento che mi motiva perché rispetto la narrazione compiuta con la serie originale di Creepshow e tutto quello che ha fatto George, o Stephen King. Avere la possibilità di avvicinarsi a un progetto con rispetto credo sia l'elemento chiave del successo nell'offrire un reboot di qualsiasi cosa".