Facebook

House of the Dragon, George R.R. Martin: "Io avrei ambientato la storia 40 anni prima"

House of the Dragon inizia 200 anni prima de Il Trono di Spade, ma George R. R. Martin sarebbe tornato ancora più indietro per raccontare la storia dei Targaryen.

House of the Dragon, George R.R. Martin: "Io avrei ambientato la storia 40 anni prima"

House of the Dragon ha riacceso l'interesse dei fan per il franchise de Il Trono di Spade, narrando la storia della famiglia Targaryen molti anni prima che Daenerys e i suoi tre draghi tentassero di reclamare l'ambito trono. Tuttavia, se George R.R. Martin avesse avuto la possibilità di scegliere avrebbe ambientato la nuova serie 40 anni prima del suo effettivo inizio.

Durante un'intervista di Penguin Random House, Martin ha dichiarato che avrebbe voluto narrare le vicende di House of the Dragon partendo da 40 anni prima, rispetto a quando i produttori hanno effettivamente deciso di iniziare, al fine di esplorare meglio le vicende di Aemon e Baelon Targaryen.

House Of The Dragon 1X10 Elliot Grihault Emma D Arcy
House of the Dragon: Elliot Grihault ed Emma D'Arcy in una scena del finale di stagione

"Io sarei partito 40 anni prima se avessi potuto scegliere, con un episodio che avrei chiamato 'L'erede e la riserva', in cui i due figli di Jaehaerys, Aemon e Baelon, sono ancora vivi", ha spiegato l'autore. "Questo ci avrebbe permesso di vedere l'amicizia, ma anche la rivalità, tra le due parti della grande casata."

"Aemon muore accidentalmente quando un balestriere Myrish gli spara per sbaglio su Tarth e così Jaehaerys deve scegliere il nuovo erede. Sceglierà la figlia del figlio maggiore che è appena morto oppure il secondo figlio, che è un uomo con dei bambini suoi e non è più un'adolescente?", ha concluso George R.R. Martin.