Gomorra: Matteo Garrone, nuovo montaggio del film: “Sarà più chiaro e fluido”

Matteo Garrone presenterà un nuovo montaggio del suo acclamato film Gomorra, una decisione che è arrivata dopo aver visto il film insieme a suo figlio, che ha 12 anni.

NOTIZIA di 01/08/2020
Ciro Petrone (di spalle) in una scena del film Gomorra
Ciro Petrone (di spalle) in una scena del film Gomorra

Matteo Garrone ha annunciato su Facebook che presenterà un nuovo montaggio del suo acclamato film Gomorra, che sarà mostrato il 21 agosto al Cinema Ritrovato, storico festival bolognese dedicato ai film del passato. Questo il messaggio che il cineasta ha condiviso sui social: "L'idea di rimettere le mani su Gomorra nasce in seguito a una proiezione che ho fatto con mio figlio, che ha la stessa età del film: dodici anni. Rivedendolo con lui mi sono ritrovato spesso a dover spiegare dinamiche che non erano chiare nel racconto. Già questo non era un buon segno, e arrivati a una scena dell'episodio del sarto, Nicola mi ha chiesto: 'Papà, ma cosa sta succedendo?'. Io guardavo il film con gli occhi dello spettatore, erano passati tanti anni e non ricordavo più niente. Così mi sono ritrovato io stesso a non capire cosa stesse accadendo in quella scena, e gli ho risposto: 'Amore, non lo so'. 'Ma come, papà? L'hai fatto tu!'. 'Sì, hai ragione, ma che ti devo dire... non lo so!' Questa è stata la molla che mi ha spinto a rendere più chiari certi passaggi drammaturgici, senza cambiare nulla della struttura originaria. Molti interventi che abbiamo fatto saranno invisibili per lo spettatore, ma adesso il racconto è più chiaro e fluido."

Toni Servillo in una scena del film Gomorra
Toni Servillo in una scena del film Gomorra

La proiezione speciale di questo nuovo montaggio di Gomorra a cura di Matteo Garrone sarà solo uno dei tanti eventi speciali in programma al Cinema Ritrovato, la cui edizione 2020 è stata eccezionalmente spostata da fine giugno a fine agosto.

Il festival bolognese accoglierà, tra le altre cose, i restauri di Venezia Classici, che per motivi logistici non saranno proiettati durante la Mostra d'Arte Cinematografica come da consuetudine, e una selezione di pellicole a cui ha lavorato la Film Foundation di Martin Scorsese, che festeggia il suo trentesimo anniversario. Prevista anche una retrospettiva dedicata a Henry Fonda, celebre per aver interpretato Abraham Lincoln, nell'anno delle elezioni presidenziali americane.