Dunkirk: Christopher Nolan spiega perché ha ottenuto un rating PG-13

Il regista ha raccontato che tipo di risultato spera di ottenere con il film in arrivo nelle sale a luglio.

Christopher Nolan e Christian Bale sul set di 'The Prestige'

Christopher Nolan ha commentato la notizia che il suo nuovo film, Dunkirk, sarà vietato ai minori di tredici anni, spiegando quale era il risultato che voleva raggiungere con il progetto.
Il regista ha infatti sottolineato: "Tutti i miei grandi blockbuster sono stati vietati ai minori di 13 anni. E' un rating con cui lavorando mi sento a mio agio totalmente".

Nolan ha poi aggiunto: "Dunkirk non è un film di guerra. E' una storia di sopravvivenza e soprattutto un film di suspense. Quindi, anche se c'è un certo alto livello di intensità, non riguarda per forza gli aspetti più sanguinosi del combiattimento, che sono stati fatti così bene in molti film. Stavamo cercando realmente di avere un approccio diverso e raggiungere l'intensità in modo diverso. Mi piacerebbe davvero che molti tipi diversi di persone riuscissero a ottenere qualcosa da questa esperienza".

Leggi anche:

Fanno parte del cast di Dunkirk, in arrivo nei cinema americani il 21 luglio, Cillian Murphy, Tom Hardy, Kenneth Branagh, Mark Rylance, James D'Arcy e Harry Styles.

Il lungometraggio racconta l'evacuazione della città francese di Dunquerque avvenuta nel maggio del 1940, a seguito dell'invasone nazista della Francia nelle prime fasi della Seconda Guerra Mondiale. L'operazione militare britannica salvò la vita a 330.000 persone quando i soldati alleati furono circondati dalle forze tedesche.

Dunkirk: Christopher Nolan spiega perché ha...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Dunkirk, Christopher Nolan svela: "La storia sarà raccontata da tre punti di vista"
Donnie Darko: Richard Kelly svela il contributo di Christopher Nolan e Francis Ford Coppola!