Diane Keaton difende Woody Allen: "Io credo al mio amico"

L'attrice ha pubblicamente dichiarato di essere convinta dell'innocenza del regista, con cui ha da molti anni un rapporto personale e professionale.

Nelle ultime settimane il regista Woody Allen è stato al centro delle polemiche a causa delle accuse di molestie sessuali che gli ha rivolto la figlia adottiva Dylan Farrow, che ribadisce la sua colpevolezza ormai da venti anni.
Molte star del mondo di Hollywood che in passato hanno fatto parte del cast dei progetti diretti dal regista hanno deciso di devolvere a scopo benefico i proventi ottenuti grazie al loro lavoro sul set, mentre altri hanno ammesso di rimpiangere la collaborazione.
A non rinnegare il proprio rapporto, professionale e personale con Allen, è invece Diane Keaton che ha dichiarato online: "Woody è un mio amico e continuo a credergli. Potrebbe interessarvi dare un'occhiata all'intervista rilasciata a 60 Minutes nel 1992 e provare a vedere cosa ne pensate".

Diane si aggiunge così ad Alec Baldwin nel difendere pubblicamente il filmmaker, attualmente impegnato nella post-produzione di A Rainy Day In New York che dovrebbe essere distribuito da Amazon Studios.

Diane Keaton difende Woody Allen: "Io credo al...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Alec Baldwin difende Woody Allen e paragona Dylan Farrow all'accusatrice de Il buio oltre la siepe
Woody Allen: Amazon potrebbe cancellare la release di 'A Rainy Day in New York'