Demi Lovato andrà alla ricerca degli alieni in una nuova docu serie Peacock

Peacock produrrà una docu serie in cui Demi Lovato, sua sorella Dallas e il suo migliore amico Matthew andranno alla ricerca della verità sugli alieni

NOTIZIA di 11/05/2021

Demi Lovato proverà a scovare la verità sugli alieni in Unidentified with Demi Lovato, una docu serie prodotta da Peacock in cui la pop star sarà affiancata da sua sorella Dallas e del suo migliore amico, lo scettico Matthew.

Come riportato da Deadline, il dinamico trio guidato da Demi Lovato investigherà sulle più recenti testimonianze di avvistamento UFO, condurrà una serie di test in corrispondenza dei luoghi in cui gli avvistamenti degli alieni avvengono con maggiore intensità e indagherà su report segreti del governo contando sull'aiuto di alcuni esperti del settore.

Lo scorso ottobre, Demi Lovato aveva rivelato attraverso il suo profilo Instagram di aver trascorso qualche giorno al Parco nazionale del Joshua Tree in compagnia del Dottor Steven Greer, che si definisce come una delle autorità più esperte in ambito UFO e alieni. La pop star ha raccontato: "Negli ultimi mesi ho fatto esperienza dei sentimenti di pace e serenità e ho anche sentito sulla mia pelle il legame che unisce gli esseri umani al cielo. Il nostro pianeta sta per morire ma se anche solo l'1% della popolazione mondiale iniziasse a meditare, a connettersi e a costringere i governi a rivelare la verità sugli alieni, potremmo cambiare le nostre abitudini e salvare il pianeta".

Incontri ravvicinati del terzo tipo, una scena del film di Spielberg
Incontri ravvicinati del terzo tipo, una scena del film di Spielberg

Unidentified with Demi Lovato segnerà una nuova collaborazione tra la pop star e la famiglia di NBCUniversal, che ha già ordinato il primo episodio di Hungry, nuova serie interpretata e prodotta dalla star. Negli ultimi mesi, Demi Lovato è stata al centro dell'attenzione mediatica con Dancing with the Devil, docuserie realizzata per YouTube in cui la pop star parla delle conseguenze dell'overdose di luglio 2018.