Death Stranding 2: Norman Reedus conferma la realizzazione del videogioco sequel

Norman Reedus, in una recente intervista, ha confermato la produzione di Death Stranding 2, sequel del famoso videogioco.

NOTIZIA di 20/05/2022

Death Stranding 2 verrà realizzato: la conferma arriva da Norman Reedus nel corso di una nuova intervista.
L'attore, nell'estate del 2021, aveva accennato a delle trattative in corso per realizzare un secondo capitolo della storia e, finalmente, sembra che si sia arrivati a una decisione.

Norman Reedus, che nel videogioco di Hideo Kojima ha il ruolo di Sam "Porter" Bridges, ha dichiarato che si sta lavorando a Death Stranding 2 e lo sviluppo è iniziato.
La star di The Walking Dead, ricoerdando come era iniziata la sua esperi4enza, aveva svelato: "Guillermo del Toro, con cui ho girato il mio primo film, mi ha chiamato per dirmi che c'era questo tizio di nome Hideo Kojima, che mi avrebbe chiamato e che avrei dovuto dire solo di sì".
Dopo l'incontro con Hideo, l'attore ha accettato immediatamente di essere coinvolto in un progetto intitolato Silent Hills, poi cancellato, proseguendo però la sua collaborazione.

Per realizzare Death Stranding è stato necessario un duro lavoro: "Ci sono voluti forse due o tre anni per completare tutte le sessioni di motion capture e tutto il resto".
Norman Reedus ha quindi concluso svelando: "È un processo che richiede molto lavoro. Poi il gioco è uscito e ha vinto un sacco di premi, è stato un successo e così abbiamo cominciato a dedicarci al sequel".