Facebook

David Harbour: "Diventare una star dei film action a 40 anni è davvero complicato"

L'interprete di Red Guardian nel MCU, David Harbour, ha spiegato quanto è complicato diventare una star dei film action dopo aver compiuto 40 anni.

David Harbour: "Diventare una star dei film action a 40 anni è davvero complicato"

David Harbour ha svelato che diventare una star dei film action dopo i 40 anni è piuttosto complicato e insidioso.
L'attore ha debuttato nel MCU con il ruolo di Red Guardian e, dopo Black Widow, reciterà porossimamente in Thunderbolts.

Parlando del coinvolgimento in film action ora che è un quarantenne, David Harbour ha spiegato: "Trovo sia semplicemente difficile perché non ho più 25 anni. Voglio dire, le mie ginocchia e le mie spalle non sono più come erano in passato. Ma sono arrivato a un punto in cui posso certamente apprezzare chi lo fa più di me, ed è qualcosa che amo fare mentre mi immergo nell'arte alla base di quelle situazione. E la cosa grandiosa è che non si tratta tanto del lottare perché c'è un elemento visivo, è quasi come se fosse una danza perché stai facendo i conti con uno stuntman e si sta realmente collaborando, ti stanno facendo apparire in modo positivo e diventa questo ballo interessante nello stesso modo in cui lo è la recitazione".

David Harbour è Red Guardian in Black Widow: "I film Marvel sono miti e il mito è più potente del realismo"

Black Widow David Harbour 1
Black Widow: David Harbour in una scena

L'interprete dello sceriffo Hopper nella serie Stranger Things ha aggiunto: "Stai interpretando qualcosa ma stai provando di renderlo bello dal punto di vista estetico. Quindi sì, è qualcosa che diventa più facile grazie al linguaggio usato, ma è sempre stancante".

David ha poi parlato di come si prepara fisicamente per ruoli come quello che ha nel MCU: "Quando ho iniziato a interpretare Red Guardian ho iniziato a fare della boxe, mi sono appassionato e ho cominciato a fare del pugilato. Ma poi in questo progetto si tratta maggiormente di jujitsu, e di allenare i muscoli delle gambe e cose di quel tipo, in cui non sono molto bravo, anzi non lo sono per niente. Quindi diventa più facile perché lo devi fare più spesso e diventi più pratico, ma al tempo stesso diventa più difficile perché migliori e quindi gli altri si aspettano di più da te. E la cosa grandiosa su quando gli attori possono fare la coreografia è che ti inquadrano il volto mentre lo stai facendo ed è più eccitante per lo spettatore. Quindi proveranno a farti fare sempre di più, ed è quello che stanno provando a farmi fare".