David di Donatello 2019: i vincitori, trionfo di Dogman

I David di Donatello 2019, come avevano anticipato le previsioni della vigilia, ha visto trionfare Dogman di Matteo Garrone, premi importanti anche a Sulla mia pelle e Loro.

NOTIZIA di 27/03/2019

I David di Donatello 2019, senza troppe sorprese, hanno visto trionfare di Dogman diretto da Matteo Garrone che ha conquistato ben nove riconoscimenti.
La serata, andata in onda su Rai1 con la conduzione di Carlo Conti, ha potuto contare sulla presenza davvero speciale di ospiti internazionali del calibro di Tim Burton, che ha ricevuto dalle mani di Roberto Benigni il premio alla Carriera, e dei premiati con il David Speciale che, in questa edizione, sono stati Dario Argento, Uma Thurman e Francesca Lo Schiavo.

Premi importanti anche per Sulla mia pelle che ha visto il suo protagonista Alessandro Borghi conquistare il premio come Migliore Attore Protagonista, per Capri - Revolution e Loro che ha regalato a Elena Sofia Ricci la statuetta come Migliore Attrice Protagonista.

Il Miglior Film Straniero, come già annunciato in precedenza, è stato attribuito a Roma diretto da Alfonso Cuaron e il premio Oscar è arrivato a Roma per ricevere la preziosa statuetta, ringraziando dal palco anche Netflix e Lucky Red per aver sostenuto in Italia il progetto. Garrone, poco dopo, ha invece invitato gli spettatori a tornare in sala, sottolineando che si rischia di avere "televisioni sempre più grandi in salotto", preferendo quindi la visione casalinga a quella nei cinema. Durante la serata numerosi talenti saliti sul palco hanno voluto ricordare agli spettatori quanto sia importante vedere i film in sala, ricordando le prossime iniziative come i CinemaDays e l'apertura estiva delle strutture.

Ecco l'elenco completo di tutti i vincitori dei David di Donatello 2019:

  • Miglior Film: Dogman, diretto da Matteo Garrone
  • Miglior Regista: Matteo Garrone per Dogman
  • Miglior Regista Esordiente - Premio Gian Luigi Rondi: Alessio Cremonini per Sulla mia pelle
  • Migliore Sceneggiatura Originale: Matteo Garrone, Massimo Gaudioso e Ugo Chiti per Dogman
  • Miglior Sceneggiatura Non Originale: James Ivory, Luca Guadagnino, Walter Fasano per Chiamami col tuo nome
  • Migliore Produttore: Cinemaundici e Lucky Red per Sulla mia pelle
  • Miglior Attrice Protagonista: Elena Sofia Ricci per Loro
  • Miglior Attore Protagonista: Alessandro Borghi per Sulla mia pelle
  • Migliore Attrice Non Protagonista: Marina Confalone per Il vizio della speranza
  • Miglior Attore Non Protagonista: Edoardo Pesce per Dogman
  • Miglior Fotografia: Nicolaj Bruel per Dogman
  • Migliore Musicista: Sascha Ring, Philipp Thimm per Capri-Revolution
  • Miglior Canzone Originale: Mystery of Love - Musica, teatro e interpretazione di Sufjan Stevens per Chiamami col tuo nome
  • Migliore Scenografo: Dimitri Capuani per Dogman
  • Migliori Costumi: Ursula Patzak per Capri-Revolution
  • Miglior Truccatore: Dalia Colli, Lorenzo Tamburini per Dogman
  • Miglior Acconciatore: Aldo Signoretti per Loro
  • Migliore Montatore: Marco Spoletini per Dogman
  • Miglior Suono: Presa diretta: Maricetta Lombardo - Microfonista: Alessandro Molaioli - Montaggio: Davide Favargiotti - Creazione suoni: Mauro Eusepi, Mirko Perri - Mix: Michele Mazzucco per Dogman
  • Migliori Effetti Visivi: Victor Perez per Il ragazzo invisibile - Seconda generazione
  • Miglior Documentario: Santiago, Italia di Nanni Moretti
  • Miglior Film Straniero: Roma di Alfonso Cuaron
  • Miglior Cortometraggio: Frontiera di Alessandro Di Gregorio