Cowboy Bebop: Netflix ha cancellato la serie dopo una sola stagione

La serie live action Cowboy Bebop è stata cancellata dopo una sola stagione da Netflix, non soddisfatta dei risultati ottenuti.

NOTIZIA di 10/12/2021

Cowboy Bebop, la serie live action prodotta da Netflix, è stata cancellata dopo una sola stagione.
Il progetto, ispirato all'omonimo anime, aveva debuttato in streaming il 19 novembre e non è stato accolto in modo particolarmente positivo.

L'adattamento di Cowboy Bebop con star John Cho ha attualmente il 46% delle recensioni positive su Rotten Tomatoes e l'accoglienza del pubblico è di poco superiore, arrivando a quota 54%. Sembra che i risultati non abbiano soddisfatto i responsabili della piattaforma di streaming.

I protagonisti della storia raccontata in Cowboy Bebop sono Spike Spiegel (John Cho), Jet Black (Mustafa Shakir) e Faye Valentine (Daniella Pineda).

Lo show è un western ricco di azione su tre cacciatori di taglie che cercano di sfuggire al proprio passato. Tanto diversi quanto letali, Spike Spiegel (John Cho), Jet Black (Mustafa Shakir) e Faye Valentine ( Daniella Pineda) formano una squadra scontrosa e sarcastica pronta a dare la caccia ai criminali più pericolosi del sistema solare. La prima e unica stagione è composta da dieci episodi e la colonna sonora della serie è stata firmata da Yoka Kano, che in passato ha lavorato ad altri adattamenti di anime, tra cui I cieli di Escaflowne e Ghost in the Shell: Standalone Complex.

Cowboy Bebop era prodotto e scritto da Christopher Yost (Thor), che aveva anche l'incarico di showrunner insieme ad Andre Nemec, Josh Appelbaum, Jeff Pinkner e Scott Rosenberg di Midnight Radio; Marty Adelstein e Becky Clements dei Tomorrow Studios; Yasuo Miyakawa, Masayuki Ozaki e Shin Sasaki di Sunrise Inc. Tra gli interpreti della serie ci sono anche Geoff Stults, Tamara Tunie, Alex Hassell ed Elena Satine.