Facebook

Cowboy Bebop, l'autore dell'anime non è riuscito a vedere l'adattamento Netflix: "Era difficile continuare"

L'autore dell'anime di Cowboy Bebop ha rivelato le sue difficoltà quando gli hanno mostrato l'adattamento Netflix: "Quello non era lui, chiaramente".

Cowboy Bebop, l'autore dell'anime non è riuscito a vedere l'adattamento Netflix: 'Era difficile continuare'

Avete presente tutte le lamentele generate dalla serie live-action di Cowboy Bebop di Netflix? Bene, anche il creatore originale dell'anime sembra non essere riuscito a digerirla del tutto. Shinichiro Watanabe ha raccontato cosa ne pensa di questo progetto del colosso dello streaming, rivelando le difficoltà personali che ha provato durante la visione.

Cowboybeb Unit 02866Rc Crop
Cowboy Bebop: uno scatto tratto dalla serie live-action

Durante una recente intervista con Forbes, Shinichirô Watanabe ha detto la sua opinione sull'adattamento di Cowboy Bebop firmato da Netflix: "Per il nuovo adattamento live-action di Netflix mi hanno inviato un video da rivedere e controllare. È iniziato con una scena in un casinò che mi ha reso molto difficile continuare la visione. Mi sono fermato lì e ho visto solo l'inizio. Chiaramente non era Cowboy Bebop e a quel punto ho capito che se non fossi stato coinvolto, non sarebbe stato lui. Ho sentito dentro di me che forse avrei dovuto lavorarci. Anche se il valore dell'anime originale è in qualche modo molto più alto adesso".

La serie live action di Cowboy Bebop è stata commentata in modo sfavorevole fin dalla sua uscita, attraendo a sé commenti e recensioni negative fino alla cancellazione.

Cowboy Bebop, la recensione: Un adattamento tra fedeltà e libertà per il live action Netflix

"Una volta che hai per le mani un titolo di successo ricevi molte richieste per realizzare qualcosa di simile e in questo caso qualcosa come 'Cowboy Bebop'", ha detto Watanabe parlando della sua carriera. "Ricevo questo tipo di richieste da più di 20 anni. Capisco il ragionamento alla base ma se percorressi quella strada finirei per fare sempre la stessa cosa. Alla fine le persone si stancavano e perdevano interesse per il mio lavoro. Sento anche di avere più varietà da offrire dentro di me. Con questo in mente ho evitato di provare a fare cose simili".