Christian Bale sul suo fisico: "Mai più cambi di peso per un film"

Christian Bale ha parlato pubblicamente del suo fisico e ha dichiarato che, dopo quello per Le Mans '66 - La grande sfida, non si presterà ad altri cambi di peso per lavoro.

NOTIZIA di 10/11/2019

Christian Bale e il suo fisico sono stanchi dei continui cambi di peso a cui spesso è stato chiamato da alcuni ruoli: magrissimo, in forma, poi grasso, ancora più grasso, ora di nuovo in forma per Le Mans '66 - La grande sfida. Questa volta, però, l'ex Cavaliere Oscuro ha detto basta.

Tutti ricorderanno il suo fisico emaciato in L'uomo senza sonno, nel 2004, film per cui Christian Bale era arrivato a pesare meno di 65 kg, mangiando solo una scatoletta di tonno e una mela ogni giorno per settimane. Nel 2005 però Nolan l'aveva voluto in forma per Batman Begins, e tutto sommato era riuscito a mantenere un peso accettabile per un uomo della sua età e della sua statura per qualche anno. Fino al 2010, fino a quando il ruolo da protagonista in The Fighter gli era valso pure il premio Oscar ma l'aveva nuovamente ridotto alla fame.
L'appetito, però, era stato recuperato nel 2013 per American Hustle - L'apparenza inganna, in cui ha interpretato il corpulento truffatore Irving Rosenfeld, e poi ancor di più nel 2018 per Vice - L'uomo nell'ombra: l'ha raccontato lui stesso, per entrare nei larghi panni di Dick Cheney ha dovuto letteralmente rimpinzarsi di dolci.

E ora? Per diventare Ken Miles in Le Mans '66 - La grande sfida di James Mangold, Christian Bale ha dovuto dire addio ancora una volta addio ai chili di troppo per riprendere il suo peso forma. La qual cosa gli è costata una discreta fatica, soprattutto perchè, alla soglia dei 46 anni, il corpo di Bale non reagisce all'altalena della calorie come un tempo, ed è per questo che in una recente intervista con Entertainment Weekly l'attore ha dichiarato: "Continuo a dire che ho smesso di modificare il mio peso per lavoro. Questa volta penso che sarà davvero così". In passato erano stati già amici e parenti a suonare l'allarme, dicendosi davvero preoccupati per la salute di Christian Bale.

Sulla questione è intervenuto anche Matt Damon, che in Le Mans 66 - La grande sfida, al cinema in Italia dal prossimo 14 novembre, è co-protagonista di Bale, dichiarandosi perplesso e incuriosito davanti alla capacità dell'ex Batman di Christopher Nolan di perdere e prendere peso "a comando": "Mi sono divertito un sacco a seguire la sua preparazione. Ha una tale disciplina da fare invidia ai monaci. È passato nel giro di poco da Dick Cheney a questo ragazzo che peserà sì e no 70 chili".
E c'è già chi è pronto a giurare che l'ennesima e ultima variazione drastica di peso potrebbe fruttare a Christian Bale la quinta nomination ai premi Oscar.