Charlie Sheen: "Dopo aver scoperto di essere sieropositivo ho pensato al suicidio"

L'attore ha svelato i momenti difficili che ha vissuto dopo aver ricevuto la diagnosi medica.

foto di Charlie Sheen

Nel 2015 Charlie Sheen ha annunciato di aver scoperto di essere sieropositivo e ora l'attore ha ammesso che la diagnosi lo ha portato inizialmente alla disperazione.
La star ha ammesso che era persino arrivato a considerare l'ipotesi di uccidersi: "Ma mia madre era lì. Non lo avrei fatto di fronte a lei o avrei permesso che mi trovasse morto obbligandola a ripulire tutto".

Sheen ha poi raccontato che le cure a cui si sta sottoponendo gli permettono di vivere in modo il più possibile normale: "Come tutti noi, alcuni giorni sono migliori di altri, ma la maggior parte delle giornate sono piuttosto favolose.". L'attore ha inoltre svelato che le persone gli danno molto affetto: "Esco fuori e ricevo solo abbracci calorosi e complimenti, e non ho altro che amore".

Parlando della crisi avuta nel 2011, che ha causato il suo licenziamento dalla serie Due uomini e mezzo, l'attore ha quindi spiegato che i suoi comportamenti sono stati causati da un uso eccessivo di crema al testosterone: "Cercavo di mantenere alta la mia vecchia libido. Viene metabolizzata praticamente in una rabbia da steroidi. Ma ha dato vita a delle buone citazioni, non è vero? Ci sono alcuni momenti divertenti. Così bizzarro, così bizzaro, così bizzarro".

Charlie Sheen: "Dopo aver scoperto di essere...

Mostra i vecchi commenti

Charlie Sheen sarà protagonista del film Mad Families
Charlie Sheen conferma in TV: "Sono sieropositivo"