Carnage: quando Kate Winslet difese la scelta di lavorare con Roman Polanski

Kate Winslet ha recentemente cambiato opinione su Carnage e su Roman Polanski, rinnegando le sue parole del 2017 a proposito del regista.

NOTIZIA di 20/09/2020

Kate Winslet, intervistata da VanityFair, ha recentemente espresso il proprio orrore nei confronti di Woody Allen e Roman Polanski: "Come cavolo ho fatto a lavorare con loro? Perché ho girato Carnage?", dicendosi "disgustata" da come Hollywood abbia ignorato la loro natura di predatori sessuali.

Roman Polanski circondato dalle sue star sul set di God of Carnage
Roman Polanski circondato dalle sue star sul set di God of Carnage

Nel 2017 però l'attrice non la pensava così, all'epoca la Winslet aveva lavorato con entrambi i registi e in un'intervista del New York Times difese le sue scelte dicendo che le loro vite personali dovrebbero essere "messe da parte" visto che sono i migliori in quello che fanno.

Le cose sono cambiate radicalmente negli ultimi tre anni, nell'intervista di VanityFair, la Winslet ha dichiarato: "È incredibile per me pensare come quegli uomini fossero considerati i migliori da tutti. Questi individui sono stati glorificati per decenni. Agli attori è stato fatto credere che fosse ok lavorare con loro, ma ora, ovviamente, sento che io non avrei dovuto farlo."

Carnage ha ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica e ha ottenuto una valutazione del 71% su Rotten Tomatoes, un critico del sito ha osservato: "Non è avvincente sullo schermo come sul palcoscenico ma il film è comunque ben fatto grazie alla regia di Polanski e le performance di Winslet e Foster."