Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Carlo Verdone e quel peto di "dissenso" durante la lezione di Roberto Rossellini

Il regista Carlo Verdone ha raccontato un singolare aneddoto di quando era studente di Roberto Rossellini: a Domenica In ha svelato che durante una lezione scappò un peto davanti al padre del neorealismo.

NOTIZIA di 23/02/2021

Nella scorsa Domenica In, il grande Carlo Verdone ha svelato un aneddoto di quando era stato studente del maestro Roberto Rossellini: a quanto pare, durante la lezione, uno studente fece un peto per dimostrare un certo "dissenso" di fronte al padre del neorealismo.

Si Vive Una Volta Sola 5 Tio4Puf
Si vive una volta sola: Carlo Verdone, Rocco Papaleo, Anna Foglietta e Max Tortora in un'immagine promozionale

Nella puntata del 21 Febbraio di Domenica In, Mara Venier ha avuto tra i suoi ospiti anche l'attore e regista Carlo Verdone. Verdone ha raccontato in diretta un episodio alquanto singolare, che ha lasciato tutti senza parole: l'episodio risale a diversi anni fa, quando l'attore era uno studente di regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma ed il suo insegnante era il maestro del neorealismo Roberto Rossellini.

"Rossellini era impegnato in alcune lezioni con studenti molto schierati politicamente, parlò per due giorni di teleobiettivi, di lenti da cineprese mentre tutti si aspettavano che affrontasse temi sociali vicini alla sinistra", ha iniziato a raccontare Verdone. "All'epoca era tutto molto politicizzato. Alla prima lezione di Rossellini non ci fu alcun tipo di entusiasmo, la gente era annoiata, eppure avevamo davanti una figura gigantesca. Rossellini entra nella sala, si accende una sigaretta, fuma, inizia ancora a parlare di un teleobiettivo della Nasa che ha letto in qualche articolo. Poi a un certo punto, un uomo, uno studente da Genova, si alzò e fece un peto a Rossellini."

La famiglia di Ingrid Bergman e Roberto Rossellini
La famiglia di Ingrid Bergman e Roberto Rossellini

"Noi altri studenti per la vergogna ci nascondiamo, nessuno ride, non sappiamo dove far andare lo sguardo, ci ripetiamo: "Oddio che ha fatto", aveva appena distrutto il padre del neorealismo!", ha continuato Verdone. "Fu un gesto di protesta inaudito. Con quella scorreggia aveva distrutto il fondatore del neorealismo, Rossellini fu distrutto con un peto. Rossellini rimase impassibile, si alzò salutando tutti: 'La lezione finisce qui' e se ne andò via nel silenzio più totale".

"In quegli anni succedevano queste cose, ma Rossellini non mise più piede al Centro sperimentale a farci lezioni, quindi andammo avanti con lezioni che furono praticamente autogestite", ha concluso Verdone.
In passato il regista e attore ha raccontato già questo episodio, come potete vedere nel video di seguito