Bernardo Bertolucci: l'omaggio stasera su Rai Movie con due capolavori, Novecento e Ultimo tango a Parigi

Omaggio per quelli che sarebbero stati gli 80 anni di Bernardo Bertolucci, stasera su Rai Movie dalle 21:10, con due dei suoi capolavori, Novecento e Ultimo tango a Parigi, in versione integrale.

NOTIZIA di 16/03/2021

Nel giorno in cui Bernardo Bertolucci avrebbe compiuto 80 anni la RAI gli rende omaggio con due capolavori, Novecento e Ultimo tango a Parigi, in onda stasera su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) in versione integrale.

Novecento, in onda dalle 21:10 in modalità doppio audio

Novecento
Novecento

Grande romanzo per immagini ambientato nella Bassa Emiliana agli inizi del secolo scorso, alla nascita dei due protagonisti Olmo (nella versione adulta interpretato da Gérard Depardieu), figlio di contadini, e Alfredo (interpretato nella versione adulta da Robert De Niro), erede di una grossa proprietà nell'Emilia. A legarli c'è una grande amicizia che li tiene uniti nel corso di una vita intera, nonostante si trovino spesso su due fronti opposti a combattere in fondo le stesse battaglie.

Parata di stelle incredibile per questo colossal storico-politico diretto da Bernardo Bertolucci nel 1976, dove, accanto ai due protagonisti, appaiono tra gli altri Burt Lancaster, Donald Sutherland, Dominique Sanda, Stefania Sandrelli, Alida Valli e Romolo Valli.
Sequestrato per oscenità e blasfemia poco dopo il suo arrivo al cinema, fu un tribunale a sconfessare la decisione del Prefetto e a riportare Novecento nelle sale.
La colonna sonora è firmata da Ennio Morricone.

Ultimo tango a Parigi, in onda alle 2:45 in versione non censurata

Ultimo tango a Parigi
Ultimo tango a Parigi

Il capolavoro scandaloso di Bernardo Bertolucci, una delle storie d'amore più tragiche e surreali della storia del cinema: un uomo di mezza età dalla storia difficile (Marlon Brando) incontra per caso, in un appartamento vuoto al centro di Parigi, una giovane donna (Maria Schneider). Con lei intreccia un'intensa relazione in bilico tra l'ossessione erotica e la malinconia. Non c'è età, non ci sono amici, non ci sono vincoli, in una fuga estrema dal conformismo della borghesia circostante. Ma la tragedia è dietro l'angolo e si scatena nel momento in cui uno dei due cade in fallo.

Un wallpaper di Ultimo tango a Parigi con Maria Schneider e Marlon Brando
Un wallpaper di Ultimo tango a Parigi con Maria Schneider e Marlon Brando

Campione d'incassi del cinema italiano, con i suoi oltre 15 milioni di biglietti venduti nelle sale nazionali dal momento della sua problematica uscita fino ad oggi, il film più discusso di Bernardo Bertolucci nel 1973 si aggiudicò un David di Donatello speciale - per Maria Schneider - e un Nastro d'Argento - per la regia.
Ma più dei premi o del numero dei biglietti, ad essere diventata celebre è la travagliata storia di Ultimo tango a Parigi,uno dei migliori film erotici di sempre: nel 1972, subito dopo la sua uscita ufficiale, il film finì al centro di un enorme scandalo per colpa di diverse scene e dialoghi molto forti. Sequestrato per "esasperato pansessualismo fine a se stesso", condannato alla distruzione, fece rischiare addirittura il carcere allo stesso Bertolucci. E Non soltanto per colpa di quella che è ormai nota come la scena del burro.