Benedict Cumberbatch: "Dopo The Mauritan ho capito che Guantánamo deve essere chiusa"

Benedict Cumberbatch ha recentemente dichiarato che "dopo aver filmato The Mauritan" ha capito che Guantánamo deve essere chiusa.

NOTIZIA di 05/04/2021

Benedict Cumberbatch ha in programma di chiedere a Joe Biden di chiudere Guantanamo dopo aver appreso i segreti della struttura carceraria durante le riprese di The Mauritanian. "Ho intenzione di supplicare il presidente", ha detto l'attore candidato all'Oscar in un'intervista del The Independent riguardo la sua intenzione di parlare con Biden.

The Mauritanian
The Mauritanian: Tahar Rahim in un'immagine del film

Guantánamo è una prigione militare statunitense, al largo della costa di Cuba, fondata quasi due decenni fa dopo gli attacchi dell'11 settembre per detenere e torturare sospetti terroristi senza processo. Un rapporto del N.Y. Times, pubblicato nel 2019, stima che la gestione della controversa struttura arrivi a costare più di 13 milioni di dollari per prigioniero.

"È una spesa enorme. È la prigione più costosa della terra. E quali sono i risultati? Dove sono i procedimenti? Bisogna essere concreti e guardare in faccia la realtà: la prigione, semplicemente, non funziona.", ha continuato l'attore. "E poi c'è la questione dei diritti umani. Penso che per il mondo libero incarcerare le persone, torturarle ed estorcere confessioni che pensano siano poi utilizzabili in procedimenti giudiziari sia davvero pericoloso".

Jodie Foster
The Mauritanian: un primo piano di Jodie Foster

Biden ha annunciato a febbraio che ha deciso di chiudere per sempre la prigione di Guantánamo. The Mauritanian racconta la storia vera dell'ex detenuto Mohamedou Ould Slahi, il cui libro di memorie Guantanamo Diary ha catturato l'attenzione di Benedict Cumberbatch.