Ariana Grande, finito in tragedia il concerto a Manchester a causa di un'esplosione

La polizia britannica ha confermato che ci sono state alcune morti alla Manchester Arena a causa di un'esplosione avvenuta nel foyer.

Il concerto di Ariana Grande che si è svolto nel Regno Unito ieri sera è finito in tragedia.
La cantante e attrice aveva da poco completato la sua performance alla Manchester Arena quando, secondo quanto riportano più fonti, si è verificata un'esplosione all'interno del foyer della struttura, intorno alle 22.30 ora locale.
La polizia è entrata subito in azione e persino l'FBI è stata informata di un possibile attentato. Al momento in cui scriviamo NBC News riporta che i morti potrebbero essere oltre 20 e i feriti centinaia.
UPDATE: La polizia britannica, alle 2.20 ha confermato che i morti sono purtroppo 19 e i feriti oltre cinquanta.

Un portavoce della star ha confermato che sta bene ed è al sicuro, mentre un testimone ha detto all'agenzia Reuters: "C'è stata una grande esplosione e tutti stavano urlando. E' stata un'esplosione molto forte, la si poteva percepire a livello fisico".
L'evento si è verificato dopo che erano appena state riaccese le luci nell'arena, che può contenere fino a 21.000 persone.
La polizia intervenuta ha confermato dopo poche decine di minuti che purtroppo c'erano alcune vittime e molti feriti, consigliando di tenersi lontani dall'area coinvolta per sicurezza.

Ariana Grande, finito in tragedia il concerto a...

Mostra i vecchi commenti

La Bella e la Bestia: il duetto interpretato da John Legend e Ariana Grande
Scream Queens non ritornerà in tv: Fox annuncia la cancellazione