Facebook

American Hustle, Christian Bale: "Ho difeso Amy Adams dal regista David O. Russel"

L'attore premio Oscar ha ricordato il comportamento spiacevole di David O. Russell, regista di American Hustle, sul set del film svelando di aver difeso Amy Adams.

A quanto pare il set di American Hustle non è stato tutto rose e fiori. Amy Adams si sarebbe più volte scontrata con il regista David O. Russell ed è stato Christian Bale a fare da mediatore.

American Hustle: Amy Adams in una scena del film nei panni dell'inglese Sydney Prosser
American Hustle: Amy Adams in una scena del film nei panni dell'inglese Sydney Prosser

L'attore ha voluto ricordare l'accaduto in una recente intervista per GQ: "Se posso capire l'origine dei problemi, il mio istinto è quello di fare da mediatore e cercare di risolverli. Si tratta della mia natura, cerco di sedermi e capire cosa sia successo per fare in modo che tutto si risolva ed è quello che ho fatto con Amy".

In una passata intervista, Amy Adams aveva rivelato di come il regista l'avesse condotta alle lacrime sul set e di aver scoperto soltanto tramite una mail di essere pagata molto meno rispetto ai colleghi di sesso maschile. Nonostante l'accaduto, Christian Bale ha voluto elogiare il film e l'intero team: "Sono tutti fenomenali. Io ho fatto quello che ritenevo fosse opportuno, nel pieno stile del mio personaggio Irving, che non si tira indietro dinnanzi a niente".

Amy Adams non è stata l'unica star a parlare male di Russell, citando il suo comportamento tossico sul set. Nel 2000 George Clooney affermò che Russell urlava e umiliava alcune persone sul set di Three Kings, tra cui il cameraman e il supervisore della sceneggiatura.

Nel 2004, poi, un video dal set di I Heart Huckabees mostrava Russell litigare con la star Lily Tomlin, che si lamentava di una "raffica di cambiamenti", e prendere a calci gli oggetti di scena mentre urlava profanità alla Tomlin. Nel 2015, TMZ ha riportato che Russell e Jennifer Lawrence hanno avuto un'accesa conversazione sul set di Joy.