Amber Heard ammette: "Non ho donato in beneficenza i 7 milioni di dollari di Johnny Depp"

Amber Heard è stata costretta ad ammettere di non aver ancora devoluto in beneficenza i sette milioni che aveva ottenuto dal suo divorzio con l'ex marito Johnny Depp.

NOTIZIA di 17/05/2022

Amber Heard ha finalmente ammesso di non aver mai donato i 7 milioni di dollari, che ha ottenuto divorziando da Johnny Depp, all'ACLU e al Children's Hospital di Los Angeles, sebbene abbia affermato più volte di aver già effettuato i pagamenti.

Rispondendo ad una domanda sul banco dei testimoni, la Heard ha detto che è stata la causa per diffamazione di Depp ad impedirle di mantenere la sua promessa di donare l'intero accordo di divorzio di 7 milioni dollari, sebbene la causa sia arrivata ben 13 mesi dopo l'ultimo pagamento di oltre due milioni risalente al 2018.

Nonostante questo l'attrice ha affermato più volte, anche sotto giuramento nel caso di diffamazione di Depp nel 2020 nel Regno Unito, di aver donato l'intera somma in beneficenza. La star, durante un episodio del talk show olandese RTL Late Night nel 2018, è perfino arrivata a dichiarare che "sono stati donati 7 milioni di dollari in totale, divisi tra l'ACLU e il Children's Hospital di Los Angeles. Non volevo niente."

In tribunale Amber Heard ha detto che deve ancora fare la donazione completa "perché Johnny l'ha citato in giudizio per 50 milioni di dollari nel marzo del 2019". L'attrice ha concluso dicendo: "Intendo onorare tutti i miei impegni. Mi piacerebbe che smettesse di farmi causa, così posso farlo."